Taken 3: La famiglia Mills

367

TAKEN3_LocandinaMentre Whitaker è una novità per la ‘famiglia’ di Taken, gli attori che interpretano il clan Mills sono un gradito ritorno. Primo fra tutti, ovviamente, è Liam Neeson, per il quale Maggie Grace sente quasi un legame familiare. “Liam è incredibile.” –ci racconta l’attrice- “Ha fatto parte della mia vita e ha avuto una grande influenza, non solo come attore, ma come persona. Abbiamo fatto questi film per così tanto tempo e abbiamo viaggiato per il mondo insieme, così tanto che lo sento davvero come parte della mia famiglia. Gli voglio veramente bene ed è il miglior ‘papà di celluloide’ che chiunque potrebbe desiderare”.
Famke Janssen, che torna nei panni dell’ex moglie di Bryan, Lenore, ha gli stessi sentimenti di Grace per Liam Neeson. “Quello che apprezzo di più nel recitare nei film della saga, è collaborare con Liam ed essere parte di quella che ormai è divenuta una famiglia.” –dice- “Mi piace l’idea di riunirmi con tutti, e, in questo caso, Lenore, nonostante la sua sfortunata dipartita, serve comunque alla storia”.
Per la Janssen il nuovo film è stata l’occasione per esplorare ulteriormente la dinamica in continua evoluzione tra gli ex coniugi. “C’è molto amore tra Bryan e Lenore.” –spiega- “Per qualche ragione non ha funzionato, una cosa che succede spesso nelle relazioni che iniziano quando si è giovani; finisce che ognuno va per la sua strada. Tuttavia, Bryan e Lenore alla fine non si sono allontanati così tanto, hanno una figlia insieme, ed è bello vedere che, in questo film, c’è ancora una scintilla romantica che avevamo già visto alla fine di Taken – La vendetta, ma poi le cose vanno come vanno e quella scintilla viene spenta”.
Grace ha apprezzato il passaggio del suo personaggio all’età adulta. “Grazie a Dio, Kim è cresciuta un po’!” –esclama- “Abbiamo girato il primo film otto anni fa e nel frattempo siamo tutti cresciuti. Kim ha avuto alcuni sviluppi inattesi nella sua vita e adesso è entrata in ‘modalità famiglia’, così ora ha molto da affrontare e questo la rende molto vulnerabile. Kim sta cercando di elaborare il vortice di eventi che l’ha travolta senza però avere né il tempo, né lo spazio per farlo.
La dinamica familiare è complicata dal difficile rapporto di Lenore con il suo attuale marito, Stuart St. John interpretato da Dougray Scott. Scott chiarisce il suo rapporto e la sua contrapposizione con Bryan: “Stuart e Lenore stanno avendo delle difficoltà, così lui decide di vedere Bryan e di chiedergli un po’ di spazio, così da poter sistemare le cose con lei. Ma poi Lenore viene uccisa e c’è l’indagine della polizia. Stuart è un sospetto? Qual è il suo coinvolgimento? Mentre lui è fuori di se per tutta la situazione”.
“Stuart è un personaggio che puoi recitare in modo totalmente onesto.” –continua Scott- “Quello che trovo interessante di lui è che sembra una persona normale, mentre, in realtà, è un manipolatore. A volte traspare il suo sangue freddo. Penso che si trovi tra l’incudine e il martello e quindi costretto a prendere delle decisioni che non sono necessariamente quelle giuste. Eppure lui ama sua moglie e il trauma per averla persa è reale”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here