Il Diamond Disc o Edison Disc

edisonIl Diamond Disc o Edison Disc fu un tipo di disco per grammofono commercializzato dalla Edison Records dal 1912 al 1929.

Edison aveva già lavorato con i cilindri fonografici che inventò alla fine dell‘800 ma che avevano caratteristiche molto limitate (breve durate ed estrema delicatezza e fragilità del prodotto).
Decise di entrare nel commercio del disco, sempre più in voga nel 1912 contrapponendosi alle case già sul mercato (in particolare alla principale, la Victor) brevettando un nuovo sistema .
I fonografi di Victor non potevano però riprodurre i dischi Edison perchè le puntine utilizzate per la lettura avrebbero tagliato il suono registrato e il sistema Edison non poteva riprodurre i dischi Victor o altri dischi a lettura laterale, a meno di disporre di attrezzature speciali.

Sui dischi di Edison campeggiava la scritta:
“Questa registrazione non deve essere riprodotta su altri strumenti che non siano il fonografo di Edison, e declina ogni responsabilità per eventuali danni che possono verificarsi nell’ipotesi in cui questo avvertimento venga ignorato.”

I dischi Edison arrivarono al successo tra il 1910 e il 1920 con picchi del vendita nel 1920 grazie ad una maggiore fedeltà audio anche se più costosi e incompatibili con altre marche di dischi.
A causa di ciò le vendite precipitarono fino all’uscita dal mercato nel 1929.

Come riporta David Byrne sul suo “Come funziona la musica”: “Edison non accennò MAI alla possibilità che andassero usati per registrare musica.
Erano stati concepiti come macchine per la dettatura adatte a conservare i grandi discorsi dell’epoca.
Il New York Times predisse che avremmo collezionato discorsi “In possesso o meno di una cantina di vini ogni uomo se vorrà essere considerato di gusto avrà una cantina oratoria ben fornita”

Edison realizzò un breve film (muto !!) per promuovere la sua invenzione:

[jwplayer mediaid=”131154″]

Fonte