Intervista a Ilaria Spada, per il film “Se Dio vuole”

Ilaria SpadaCi descrivi il tuo personaggio nel film?
Bianca è una ragazza di trent’anni. Vive in un favoloso attico con vista mozzafiato su Roma insieme a suo padre, un importante chirurgo, sua madre casalinga e suo fratello Andrea brillante studente universitario. Appartiene ad  un nucleo familiare dall’apparenza invidiabile. Bianca non ha un lavoro, non studia, non ha ancora chiaro chi è e cosa vuole diventare; l’unica sua certezza é suo marito Gianni che  ha una situazione lavorativa  un po’ caotica ed instabile che non consente loro di vivere autonomamente. E’ piuttosto inconsapevole e immatura ma comunque curiosa. Subisce forse più di tutti  la figura del padre dal quale vorrebbe sentirsi accettata e amata pur non essendo talentuosa come suo fratello.

Cosa ti ha spinto ad interpretarlo?
Ho amato subito  questo personaggio per la sua fragilità e purezza. Mi piaceva che durante il film potessimo assistere ad una presa di coscienza e di coraggio di Bianca, un personaggio con cui poter usare tinte diverse.

Come ti sei preparata per il ruolo?
Quando lavoro su un personaggio gli costruisco una storia, un trascorso emotivo e di esperienze, un substrato che possa emergere indirettamente e poi cerco  le contraddizioni per renderlo più empatico e più umano.

Come è stato il rapporto con il regista ?
Abbiamo collaborato cercando di raggiungere il giusto equilibrio. Diciamo che lui mi ha consegnato l’abito ed io me lo sono cucito addosso

Come è stato il rapporto con i tuoi colleghi ?
Sono stata molto felice, ho lavorato con attori straordinari. Stare su un set, soprattutto in film corali come questi, è un po come partecipare ad un gioco di squadra come la pallavolo: se la palla te la alzano bene schiacci meglio !

C’è qualche episodio della lavorazione che ti ha particolarmente colpito ?
Conoscere Laura Morante. È una delle mie attrici preferite oltre che una donna incantevole. Il primo giorno al trucco non riuscivo a smettere di guardarla! Povera Laura… chissà che imbarazzo sentirsi i miei occhi addosso tutto il tempo !

Come descriveresti questo film ?
È una commedia divertente, ma garbata, che affronta temi importanti con assoluta leggerezza