Antonio Pio Saracino

BH6 -  a sin Steve Blatz - a dex Antonio Pio SaracinoArchitetto e designer di origini italiane, Antonio Pio Saracino vive a New York City.

Nel 2003, Saracino si è laureato con lode al master in architettura presso l’Università di Architettura di Roma “La Sapienza”, dove già operava come professore assistente di Design d’Architettura. Lo stesso anno ha ottenuto l’abilitazione professionale europea di architetto. Dopo la laurea, ha collaborato con numerose aziende italiane e statunitensi attive nel panorama dell’architettura, compresa la Massimiliano Fuksas a Roma.

Saracino ha progettato edifici, monumenti e prodotti in diversi settori. Suoi lavori fanno oggi parte delle collezioni permanenti di molti musei, compreso il Museo di Brooklyn, il Museo d’Arte e Design di New York e il Museo Powerhouse di Sidney.

Dal 2004, Saracino collabora con l’architetto di New York Steve Blatz per competizioni e progetti d’interior design, come la Seed House nello stato di New York, a nord della capitale.

Saracino è stato quattro volte vincitore dell’Interior Design’s Future Furniture design, e due volte vincitore dell’American Architecture Award; è stato inoltre nominato “uno dei 25 più interessanti trendsetter al mondo” da ARTnews, e il New Italian Blood lo ha riconosciuto come uno dei “primi dieci architetti italiani, al di sotto dei 36 anni”.

Nel 2010, le sue opere sono state selezionate per la 54esima Biennale di Venezia.

Nel 2013, il Museo d’Arte e Design di New York ha dato rilievo alle opere di Saracino nell’esposizione “Out of Hand: Materializing the Postdigital”. A Dubai, nel 2013, in occasione della Design Days Dubai, Saracino ha creato un’esibizione interattiva interna per la campagna “Celebrate the World” di Bloomingdale, che ha presentato i suoi lavori di design. Sempre a Dubai, ed esattamente al Dubai Mall, la collezione d’arredamento “Saracino’s Star” è disponibile nel negozio di Bloomingdale. Nel 2013, Saracino ha inoltre vinto il premio “Best of the Year Award” di “Interior Design Magazine” per i progetti residenziali.

Ancora nel 2013, a New York, Saracino ha progettato The Guardians: Hero and Superhero (I Guardiani: l’Eroe e il Supereroe), due sculture alte 13 piedi, una in marmo e l’altra in acciaio inossidabile, che si trovano all’entrata del parco Midtown Manhattan’s Bryant Park, dove rimarranno esposte per un periodo di tempo indefinito. A commissionare la scultura del supereroe è stata Equity Office, mentre l’eroe è stato pensato come dono agli Stati Uniti da parte del Governo Italiano e di Eni. L’eroe, che con la sua ispirazione al David di Michelangelo rappresenta l’Italia, è stato incluso nell’esposizione 2014 alla Galleria dell’Accademia di Firenze, per onorare il 450° anniversario della morte di Michelangelo.