Premonitions, la produzione

PremonitionsPoster ItaPiù di 13 anni fa, quando il produttore Beau Flynn legge per la prima volta il thriller soprannaturale Premonitions, una sceneggiatura scritta dal team, allora sconosciuto, formato da Sean Bailey e Ted Griffin, capì subito che voleva farlo. “La storia e i personaggi di Premonitions erano unici”, ha detto Flynn, che ha prodotto più di 30 film, acclamati dalla critica, tra cui Choke, Requiem for a Dream e Tigerland e blockbuster come Viaggio al centro della Terra, L’isola misteriosa e Hercules. “Premonitions è un film che porta la gente a pensare. Questi erano i personaggi che m’interessavano e la storia argomentava un dibattito acceso tra moralità e umanità. Nel trattare temi come l’eutanasia, le domande sulla vita, il destino e il diritto di vivere, si sono toccati un sacco di argomenti provocatori. In primo luogo, Premonitions doveva intrattenere, ma anche essere d’impatto, il che lo rende un film molto diverso e speciale.”

I partner produttori di Flynn, Tripp Vinson, Thomas Augsberger, e Mattia Emcke erano d’accordo e hanno opzionato Premonitions, proprio quando Bailey era diventato co-produttore del “Project Greenlight” e co-fondatore di Live Planet (con Ben Affleck e Matt Damon) e l’adattamento scritto da Griffin di Ocean’s Eleven per la regia di Steven Soderbergh, ha reso il duo tra i più richiesti a Hollywood. “Siamo stati fortunati nella tempistica e improvvisamente abbiamo avuto un progetto ambizioso, scritto da validi sceneggiatori”, ha detto Augsberger. “Beau ed io eravamo abbastanza orgogliosi quando Toby Emmerich, che aveva appena iniziato il suo nuovo lavoro come capo della produzione alla New Line ha detto: ‘Vogliamo opzionarti questo’ e poi ha detto ‘Facciamo questo film assieme alla New Line.’” Il forte sostegno di Emmerich nei confronti di Premonitions ha mantenuto il progetto in mano allo studio per più di dieci anni, mentre vari scrittori, registi e attori andavano e venivano. A un certo punto, la New Line, alla ricerca di un gancio per il marketing, pensava di fare di Premonitions un sequel del campione d’incassi Se7en, nuovamente con Morgan Freeman. In un’altra ipotesi, il regista Mark Pellington era stato avvicinato e lo studio aveva portato come sceneggiatore James Vanderbilt (Zodiac) per fare alcune revisioni, ma il film non riusciva a decollare.

Nel 2008, dopo che Flynn aveva lavorato con il leggendario attore Anthony Hopkins nel blockbuster horror-thriller The Rite- Il rito, che ha incassato più di $ 100 milioni di dollari in tutto il mondo, i due stavano cercando di trovare un altro film da fare assieme, quindi Flynn ha fatto leggere all’attore premio Oscar® la sceneggiatura di Premonitions.

“L’idea di lavorare nuovamente con il grande Anthony Hopkins era un sogno”, ha detto Flynn. “Tony è un attore incredibile che porta una forza tale da far alzare la posta in gioco. Ho pensato che avrebbe accettato e così e stato. Tony è stato un partner fantastico ed è stato molto leale e molto ossequioso in questo progetto durante i cinque anni che ci sono voluti per farlo partire”. Attratto dai personaggi forti della storia, Hopkins ha accettato di interpretare il ruolo principale del Dottor John Clancy, un medico analista in pensione che lavorava per l’FBI, la cui conoscenza psichiatrica e la capacità di scavare nella mente di un assassino va oltre la sua formazione clinica, sforando nel soprannaturale.

“Se è ben scritto, è sempre interessante, e questo era molto ben scritto. Si tratta di un’ottima sceneggiatura”, ha detto Hopkins, che compare anche come uno dei produttori esecutivi di Premonitions. “E’ anche ricca d’implicazioni su un’altra dimensione della vita. Non sono molto spirituale, ma certamente sono aperto all’idea. Senza scendere nei particolari, anch’io ho avuto esperienze di sincronicità e psichiche e penso che ci sia qualcosa al di là di me, qualcosa di molto più profondo rispetto a quanto possa capire.”

L’interpretazione premio Oscar di Hopkins nei panni del dottor Hannibal Lecter, nell’acclamato Il silenzio degli innocenti, così come il suo prequel Red Dragon e il blockbuster Hannibal, hanno, probabilmente, reso l’attore una delle icone della storia del cinema in materia di serial killer. “Tony è certamente un po’ una garanzia quando si tratta di film sui serial killer”, ha detto Augsberger. “Siamo entusiasti di averlo su diversi livelli. Non solo è uno dei nostri più grandi attori viventi, ma è stato anche un partner fantastico per molti anni, da quando il progetto non era più di uno studio ma di un aggregazione di indipendenti. Penso che Premonitions gli dia l’opportunità di esplorare le cose che ha già esplorato, ma da una diversa angolazione, in modo creativo.” Con Hopkins confermato, Flynn e Augsberger hanno continuato a sviluppare il film alla New Line. Quando lo studio ha voluto delle revisioni dello script, Hopkins ha suggerito lo sceneggiatore, candidato all’Oscar per il film Frost/ Nixon (2008,) Peter Morgan, con il quale aveva lavorato. Flynn disse che il progetto affidato a Morgan era completato ed erano pronti a cercare un regista.

Nel 2011, Flynn ha finalmente trovato chi e cosa stava cercando dopo aver visto il debutto del regista brasiliano Afonso Poyart, 2 Coelhos (2 Conigli), un film action/rapina con un mix affascinante di effetti visivi, animazione, sovrapposizioni grafiche e dal vivo. Flynn ha pensato che Poyart sarebbe la scelta perfetta per dirigere questo provocatorio thriller soprannaturale, visivamente unico.

“Come produttore, stavo cercando proprio questo”, ha detto Flynn. “Il suo film 2 Coelhos aveva tutti gli elementi che stavo cercando – un punto di vista forte, grande grafica, buone interpretazioni, una regia fluida. Sono sempre stato un grande fan dei thriller soprannaturali così, quando ho letto Premonitions ho capito subito che non era mai stato fatto un film come questo ed io volevo qualcuno che si sarebbe avvicinato al genere e al materiale in maniera diversa. Così ho mandato la sceneggiatura ad Afonso e lui l’ha accettata. Quando l’ho incontrato, la sua visione e le idee per il film erano identiche alle mie e sapevo, quindi, che era l’unica persona in grado di poter dirigerlo.”

Emmerich e la New Line sono d’accordo e Poyart prende parte al progetto nel 2011, quando il film è messo in cantiere presso lo studio. Poyart, che ha passato 15 anni come regista pubblicitario in Brasile, ha scritto, diretto, prodotto e curato un racconto di azione di corruzione della polizia come 2 Coelhos, uscito in Brasile nel gennaio 2012 e diventando rapidamente un successo. Il thriller d’azione ha debuttato negli Stati Uniti al Festival Brasiliano di Los Angeles in quello stesso anno ed è stato acclamato per la narrazione non lineare e l’innovativo stile cinematografico. La Tango Pictures ha comprato i diritti per un rifacimento in lingua inglese con Poyart come produttore esecutivo.

Poyart ha detto, dopo il successo di 2 Coelhos, di aver letto un certo numero di sceneggiature prima di ‘innamorarsi’ di Premonitions. “Questo film è il perfetto equilibrio tra struttura, storia e personaggi forti”, ha detto Poyart. “E’ un intelligente mix di azione e forte impatto visivo. Ero particolarmente attratto dall’opportunità di esplorare il potenziale cinematografico della sceneggiatura e di osservare attraverso la mente di un personaggio con abilità psichiche, interpretato da Anthony Hopkins, e visualizzare ciò che vede.”

“Afonso aveva un sacco di idee sui personaggi e su quello che passava per la testa di Clancy, così ha realizzato una presentazione per mostrare come avrebbe voluto farlo”, ha detto Flynn. “Aveva davvero delle idee forti su come rendere Premonitions unico. I thriller di suspense sono un genere familiare e Afonso voleva qualcosa di nuovo per creare la sensazione di essere nella mente di Clancy, mostrarla come qualcosa di distinto dalla realtà”.

Per Hopkins, la raffinata combinazione delle immagini e la competenza tecnica di Poyart, lo rendevano il regista ideale per Premonitions. “Ha una visione particolare in tutto”, ha detto l’attore. “E’ un bel regista visionario, ci sa fare con le immagini. Come Ridley Scott, è un bravo regista. Interpreto un sensitivo che sa parecchio della gente e il mio lavoro con l’FBI è di rintracciare qualcuno che possa essere un serial killer. Afonso ha un modo unico di guardare il mondo attraverso la macchina da presa e, con grande abilità, ha trasposto le immagini che il mio personaggio vede sullo schermo”.

L’esperienza maturata da Poyart come regista pubblicitario gli ha fornito le basi produttive, di montaggio ed effetti speciali necessarie alla realizzazione di Premonitions. “Non sarà un film di effetti speciali ingombranti, nonostante le visioni”, ha detto Augsberger. “Anche se gli effetti visivi hanno un ruolo predominante, Afonso ha nella sua mente il film nella sua interezza. Sa come tutti i pezzi si incastrano. Ha un intuito incredibile quando si tratta di trovare insolite angolazioni e piani visivi differenti”. Poyart dice che Premonitions è un “animale molto diverso” dal suo primo lungometraggio, 2 Coelhos, anche se ammette che entrambi i film hanno eventi e personaggi che fanno muovere la storia rapidamente. “Entrambi i film hanno anche azione, movimenti veloci, un’intensità visiva ritmata dal montaggio, e il secondo atto di Premonitions pare un ottovolante”, ha detto Poyart. “Premonitions mi dà la possibilità di esplorare i personaggi più di quanto abbia fatto prima. E’ il viaggio intimo di tre personaggi – Clancy, Joe e Katherine – e le componenti emotive delle loro storie sono i maggiori punti di forza del film”. Mentre Poyart, Hopkins e i produttori hanno continuato a sviluppare il film, era diventato chiaro quanto la New Line fosse utile il progetto ma incapace a farlo decollare.

“La New Line e Toby erano fantastici, ma i film di genere sono i più difficili da realizzare” , ha detto Flynn. “Gli studios sono molto concentrati sui film di franchising, I grandi campioni di incasso, quindi è sempre più difficile realizzare film più piccoli e di genere come thriller suspense.” Nel gennaio 2013, Flynn aveva dichiarato che la New Line “finalmente rilasciava l’opzione e, quindi, eravamo pronti a partire.” Flynn e Augsberger avevano ottenuto indietro i diritti e si erano messi subito all’opera. “Abbiamo velocemente ricevuto interessamento abbastanza forte da quattro finanziatori”, ha detto Flynn. “Claudia Bluemhuber della Silver Reel si è subito unita. Lei è molto intelligente e appassionata ed è di grande supporto per le visioni dei produttori e dei registi. Glen Basner si è unito come socio e abbiamo ottenuto il via”. Con la FilmNation Entertainment di Basner per la vendita estera e con la Silver Reel di Bluemhuber per i finanziamenti, la Flynn Picture Company e Eden Rock Media avevano le macchine da presa pronte ad Atlanta, in Georgia, appena sei mesi dopo, nel maggio 2013.

Dopo più di un decennio di revisioni e false partenze, Augsberger dice che la ragione per la quale Premonitions ha ottenuto il finanziamento ed è stato realizzato in maniera indipendente è semplice: “Premonitions è un thriller molto intelligente, per adulti, con personaggi interessanti,” ha detto. “Non ha alcun tipo di luogo comune. E’, probabilmente, una delle migliori sceneggiature che abbia mai letto sul tema. Ed è diventata incredibilmente strutturata perché è passata attraverso tanti filtri, ma sono felice di dire che siamo rimasti fedeli all’originale. La sceneggiatura iniziale di Premonitions era buona come lo è ora.”