Codacons su energia class action

192

Dopo la decisione del Tar della Lombardia che ha sospeso gli aumenti tariffari di luce e gas, il Codacons invita i 30 milioni di utenti italiani dell’energia ad aderire alla class action avviata dall’associazione.

Se le tariffe energetiche sono aumentate per effetto di condotte illecite adottate da speculatori professionisti, e non certo per il normale andamento del mercato, l’Autorità dell’energia avrebbe dovuto sospendere qualsiasi incremento dei prezzi – spiega il Codacons – E invece, per i rincari è arrivato il via libera: l’Autorità si è limitata ad avviare un procedimento (delibera 342/2016/E/eel) intimando la cessazione immediata delle condotte anomale ancora in corso e prevedendo “l’eventuale adozione di altre misure regolatorie”, ma ha deciso di nascondere ai cittadini l’elenco dei grossisti accusati di condotte illecite, omettendo volutamente di rendere pubblico l’elenco degli operatori coinvolti.

La gravità dell’accaduto, che incide direttamente sul prezzo finale dell’energia praticato alle famiglie, è evidente. Il Codacons ha dunque depositato un esposto presso le Procure di Roma e Milano, chiedendo di indagare per il reato di truffa aggravata e aggiotaggio, e ha avviato una azione collettiva attraverso la quale gli utenti possono costituirsi parte offesa e far valere i propri diritti.

Per aderire all’azione del Codacons è sufficiente seguire le indicazioni pubblicate sul sito www.codacons.it.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here