Intervista di History Life Onlus a Salvatore Cascio

Intervista concessa da http://www.historylife.org/

 

Abbiamo avuto oggi il piacere ti intervistare in esclusiva per History Life il grande attore Salvatore Cascio.

Salvatore iniziò la sua carriera da bambino quando a soli otto anni recitò nella film “Nuovo Cinema Paradiso” di Giuseppe Tornatore.

Dopo numerosi film Salvatore è oggi un imprenditore di successo che mantiene comunque uno sguardo attento verso il mondo dello spettacolo.

Per maggiori informazioni :   http://www.totocascio.it

Intervista :

  • Sono passati quasi trent’anni da quando nelle sale italiane uscì “Nuovo Cinema Paradiso” ed Il ruolo di Totò da bambino venne affidato a te: com’è iniziata la tua avventura?

Salvatore : L’avventura è iniziata per caso perché Tornatore cercava un bambino con dei requisiti particolari e quindi girarono le scuole della provincia di Palermo e tra tutti i bambini sono stato io il più fortunato. Ricordo questa esperienza con orgoglio e con gioia.

Dopo una selezione fotografica e un paio di provini sono stato scelto io da Tornatore ed è cominciata la mia avventura.

  • Di che tipo era il rapporto sul set con gli altri attori ed il regista?

Salvatore : Il regista mi trattava come un vero attore durante le riprese, si arrabbiava se lo facevo arrabbiare, e mi faceva ripetere diverse volte la scena se non ero stato bravo mentre al di fuori delle riprese durante le pause era tutt’altro: giocavamo e venivo coccolato da tutti.

  • Cosa hai provato nel momento in cui sei stato informato di aver vinto il “BAFTA Award for best actor in supporting role” per la tua interpretazione in “Nuovo Cinema Paradiso”?

Salvatore : Ero a Londra quando mi hanno premiato con il Bafta, con me quell’anno per la mia categoria ero in gara addirittura con Al Pacino…un sogno!

Inizialmente non mi sono reso conto dell’importanza del premio ma poi man mano crescendo l’ho apprezzato e ne sono diventato orgoglioso.

  • Tra le altre pellicole a cui hai preso parte quale ti porta alla memoria i ricordi più belli?

Salvatore : I ricordi più belli sono legati al mio settimo film, “Jackpot” quello con Adriano Celentano. Un film che purtroppo andò malissimo, ma lavorare con Celentano fu straordinario e il ricordo rimane nel mio cuore.

  • Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Salvatore : Mi piace la tv varietà e un giorno mi piacerebbe lavorare con Fiorello. E’ un sogno che coltivo da sempre.

  • Che cosa è per te il cinema?

Salvatore : Il cinema è un sogno. Tutte le persone che vedono un bel film (com’è “Nuovo Cinema Paradiso”) durante la visione del film si dimenticano i problemi e sognano ad occhi aperti.

 

Intervista concessa da http://www.historylife.org/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here