Salvini “the Jackal”, l’Abruzzo e la contestazione…

278

Essere antipatico è una vocazione.
Non pretendo di dire la “verità” ma almeno limito le “stronzate” cosa che non riesce alla maggior parte degli “Italioti”…
Ho sentito una chiamata… come una voce… quasi una visione mistica, prendere vita, dal fango dei pensieri altrui, dall’idiozia “melmosa” e collettiva, dalla superficialità dei vuoti a perdere, dall’indifferenza dei molti, dall’apparente ed insignificante “sensibilità” dei frequentatori dei social, dalle battaglie fatte dietro uno schermo e con un click…
HO deciso di dare vita ad una nuova rubrica, cattiva, anzi cattivissima ed antipatica: GLI ITALIOTI.
Non vi preoccupate sputo su tutti, compreso me stesso… nessuna distinzione…
Non potevo esimermi dallo scrivere della visita di Matteo Salvini in Abruzzo.

Questo il messaggio sul profilo facebook di Salvini

SALVINI SULLA VISITA IN ABRUZZO

Alcuni anziani a L’Aquila e a Teramo mi hanno detto: ma dove sono gli altri politici? Io ho usato la mia carica per chiamare l’Enel, i sindaci, i vigili del fuoco, tutti quanti, dare una mano. Ho parlato con il sindaco di Tollo, che è del Pd, e con un altro di Ncd, e un altro ancora di una lista civica, e tutti mi hanno ringraziato per essere li. In Italia qualunque cosa fai ti attaccano: se vado mi criticano, se non vado mi criticano, mi criticano anche solo perché ho i doposci ai piedi. E allora? Tutto ciò dà il senso della distanza esistente oggi tra i media e la realtà. E Trump insegna. GRAZIE ai volontari che sono arrivati da ogni parte d’Italia. Gente tosta.

 

Mi scusi, ha usato la sua carica per chiamare l’Enel, sindaci ecc ecc… Cioè è rimasto fulminato da bambino e ha usato questa potente carica per risolvere i problemi dell’Abruzzo? Oppure è una carica che va a batterie ricaricabili? E’ sempre tale carica che le permette di spararle così grandi? In pratica, togliendo le parole, e rimanendo solo sui fatti, lei cosa avrebbe fatto per l’Abruzzo?

Io vivo a Pescara e trovo altamente offensivo il suo tentativo di utilizzare una sciagura come quella abruzzese per farsi un po’ di pubblicità. Ha gradito la vacanza sulla neve? Piaciuta la sua inutile passerella? Non si vergogna neanche un po’? Magari darà alla nostra regione un po’ del tesoretto della Lega? Magari qualche diamante?

Guardi Salvini, poteva fare un’unica cosa concreta e giuro l’avrei apprezzata: poteva portare la sua ruspa! Non ha fatto neanche quello!

Si offende se la definisco “The Jackal”, vero? Lei come definirebbe qualcuno che, sfruttando un momento di grande dolore e fragilità di un popolo, si reca nelle zone della tragedia, e fa promesse?

Salvini ho un sogno nel cassetto, quasi un miracolo che so essere difficile avverarsi: ricevere una sua cartolina dal Parlamento Europeo, quando è presente…

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here