Il sindaco di Farindola querela CharlIe Hebdo per la vignetta… Sindaco, allora quereli anche me!

303

Il fatto:

La vignetta di Charlie Hebdo ha fatto girare “le palle” al sindaco di Farindola, Ilario Lacchetta, che ha dato mandato ai suoi avvocati (quanti avvocati ha o le sono occorsi sindaco?) di querelare Charlie Hedbo e gli autori della vignetta satirica che tanto ha sconvolto le menti e l’animo del sindaco oltre che tanti internauti, sensibilissimi alla sgradevole vignetta, mentre sono comodamente al caldo nelle proprie case, dietro uno schermo…

La mia posizione:

Sig. Sindaco di Farindola, non ho ben compreso la motivazione della querela. La sua persona è stata in qualche modo offesa o diffamata dal giornale? Le posso confidare che il suo, ha più il sapore di un atto “mediatico/politico” per distogliere l’attenzione dalle cause che hanno provocato “l’omicidio” nell’Hotel Rigoponiano? Si, sig. Sindaco, ha letto bene, ho scritto “omicidio” virgolettato, ma pur sempre la parola omicidio. Non è utilizzata a caso o per fare sensazionalismo. Mi segua, gentilmente, nel ragionamento.
Immagini se il sottoscritto costruisse un bellissimo Hotel, con tutti i permessi di legge necessari, ad una decina di metri dalla riva di un fiume. Immagini ora, che un’annata particolarmente piovosa provochi una esondazione violenta del fiume. L’esondazione violenta travolgerebbe l’Hotel e gli ospiti in quel momento presenti. Si dirà che è colpa della natura… Tutti diranno che è “un’immane sciagura”… però nel cuore della notte, le confesso, che non riuscirei a dormire, perché, nonostante il mantra della “sciagura dovuta all’imprevedibilità della natura”, saprei benissimo che sono stato io a voler costruire l’albergo e sono state le autorità preposte a darmi i permessi. Quindi conoscerei la mia colpa.

Sig. Sindaco è concorde con me, che NON è colpa di Charlie Hebdo se delle persone sono morte. NON è stato il giornale satirico e la sua brutta vignetta, a dare le autorizzazioni per la costruzione dell’Hotel Rigopiano. Ora, mi permetto di domandarle, ma perché invece di dare mandato per una querela nei confronti di Charlie Hebdo, non ha dato mandato per una querela contro coloro che NON hanno valutato con attenzione la pericolosità del sito ove era l’Hotel Rigopiano ed oggi gridano alla sciagura?

Sig. Sindaco,  ma con tutto il da fare che ha in queste ore, come fa a trovare il tempo e la voglia di far querele? Certo che nel PD avete uno strano modo di “vedere” le cose…

SHARE
Previous articleRicambi auto contraffatti. Scoperta mega industria
Next articleQuattro chiacchiere con La Luna, interessante band
Gianni Leone, fondatore

Essere antipatico è una vocazione.
Non pretendo di dire la “verità” ma almeno limito le “stronzate” cosa che non riesce alla maggior parte degli “Italioti”…
Ho sentito una chiamata… come una voce… quasi una visione mistica, prendere vita dal fango dei pensieri altrui, dall’idiozia “melmosa” e collettiva, dalla superficialità dei vuoti a perdere, dall’indifferenza dei molti, dall’apparente ed insignificante “sensibilità” dei frequentatori dei social, dalle battaglie fatte dietro uno schermo e con un click…
HO deciso di scrivere una rubrica, cattiva, anzi cattivissima ed antipatica: GLI ITALIOTI…E ALTRI “IOTI”…
Non vi preoccupate sputo su tutti, compreso me stesso… nessuna distinzione…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here