W come Woody – Olga Lumia

1859

Direi che lui ha un classico disturbo nevrotico della personalità. Brillanti genitori che non andavano d’accordo. Attaccato più a sua zia, che a sua madre. Ossessionato dalla mortalità. Non crede in niente. Trova che la vita non abbia significato. Insomma, un perfetto depresso che sublima ogni cosa nella sua arte e… è un grande artista.

Dal film Magic in the Moonlight.

Probabilmente non si potrebbe trovare descrizione migliore di Woody Allen: il regista newyorkese del resto si è sempre fatto conoscere attraverso i suoi lavori, confrontandosi lui per primo con i suoi timori e i suoi punti di forza.

Nei suoi film Woody Allen ci dona tutto se stesso, senza riserve. Non solo non rimane nascosto dietro la macchina da presa, tranne rare eccezioni, ma decide di raccontare le sue ossessioni, fobie e illusioni; il suo modo di amare e screditare, attraverso la sua spessa montatura e la sua sagace ironia, da sempre suoi tratti distintivi.

Olga Lumia, grande appassionata di Allen, che ha avuto la fortuna di conoscere personalmente a New York, con questo saggio ha scandagliato i temi più caratteristici delle pellicole del regista, in un alfabeto di tradimenti, passioni, bugie, riscatti e rimpianti.

Un lavoro denso e attento, corredato da strumenti utili per una maggiore comprensione della filmografia alleniana e strutturato in modo da consentirne una lettura agevole, sia attraverso l’indice dei film alla fine del volume che per mezzo della divisioni per aree tematiche, tanto care al regista premio Oscar.

Titolo: W come Woody – Le tematiche dei film alleniani dalla A alla… W

Autore: Olga Lumia

Editore: Edizioni LEIMA

Collana: Le mani

Genere: saggio, cinema, analisi del film

Posizionamento consigliato: Cinema, storia e critica del cinema

Pagine: 600

Uscita: aprile 2017

Prezzo: 24 euro

SINOSSI

Dal 1966 a oggi Woody Allen ha diretto quasi un film all’anno. Gli apprezzamenti per il suo lavoro e i riconoscimenti ottenuti (fin dal primo Oscar nel 1977 per Annie Hall), lo collocano di fatto nell’olimpo dei grandi nomi che hanno scritto la storia della Settima Arte. Chi conosce Woody Allen e i suoi film sa quanta complessità si celi nelle sue opere. L’ironia si sposa con il cinismo, l’analisi delle nevrosi personali con la critica della società; il tutto condito dai dialoghi pungenti e dalle acute osservazioni del regista e sceneggiatore statunitense.

Olga Lumia, esperta e appassionata dell’opera alleniana, ha strutturato un agile dizionario che analizza, film per film, le principali tematiche ricorrenti nelle pellicole, muovendosi tra filosofia, psicoanalisi e letteratura. Così, partendo dalla A di Accident (il caso), passando dalla M di Marriage (il matrimonio) e dalla P di Politics (la politica), si giunge – lettera dopo lettera e tema dopo tema – alla W di Woody, dove il percorso si completa e si arricchisce con un’analisi del personaggio Allen.

L’AUTORE

Olga Lumia è nata ad Agrigento. Si è laureata in Filosofia e abilitata all’insegnamento nelle scuole superiori. Dal 1994 ha scritto per Il Giornale di Sicilia e ha ideato e condotto trasmissioni di cultura per emittenti private. Ha curato vari uffici stampa e organizzazione di eventi. Dopo il suo trasferimento a Roma, nel 2004, ha collaborato alla realizzazione di diversi programmi televisivi Mediaset, Sky e RAI (I fatti vostri, Unomattina).

Scrive racconti, poesie, favole per bambini, soggetti cinematografici. Nel 2015 ha pubblicato con Prospettiva Editrice il libro di fiabe Favolare, che ha scritto e illustrato insieme a Victor Shlyakhin. Nel 2016 è uscito il suo primo romanzo Nessuno sa da dove arrivi l’amore, pubblicato da Armando Curcio Editore. Appassionata di Woody Allen da trent’anni, ha deciso di scrivere questo libro dopo un breve incontro a New York con il regista.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here