16° edizione di “Moda all’Ombra del Vesuvio”: i vincitori

974

Una grande kermesse che rinnova il fascino della bellezza e della moda all’insegna della riscoperta dell’alta sartorialità ispirata, complice la Luna Nuova, o Nera, evocatrice di riti ancestrali legati al ciclo della vita, alla Rinascita. È la 16° edizione di ‘Moda all’Ombra del Vesuvio – Premi Giovani Talenti della Moda’, che si è conclusa ieri sera a Villa Signorini, Ercolano. È il concorso per stilisti emergenti, ideato e da Annabella Esposito, Presidente dell’Associazione Piazza di Spagna e organizzato insieme a Confartigianato Napoli che ha lanciato il premio ‘Premio Ulisse per l’Arte e l’Ingegno’ rivolto a persone che, con il loro lavoro hanno saputo incidere nel contesto circostante. I vincitori della prima edizione sono Virginia Capuano manager di Che Follia, un progetto innovativo di inclusione sociale e lavorativa per persone con disabilità psichiche: «è bello portare in questa manifestazione, un progetto rivolto a persone svantaggiate». Annabella Esposito, ideatrice di ‘Moda all’ombra del Vesuvio’, Maestra che con la sua Associazione Piazza di Spagna ha saputo creare delle occasioni importanti per dei ragazzi che si sono inseriti in importanti Maison: «questo premio è per i giovani, per creare per loro opportunità di confronto e di crescita». Gennaro Illiano CEO della Install, azienda di ricerca marina impegnata nella formazione dei ragazzi delle scuole attraverso una propria Accademia: «è un riconoscimento che premia il lavoro di tanti anni in un contesto in cui è difficile fare impresa». Ernesto Taccogna, amministratore della Energy Total Capital società che propone soluzioni tecnologiche e finanziarie nel settore delle energie rinnovabili: «è una soddisfazione veder riconosciuto il proprio lavoro sul territorio». L’edizione 2017 vede, il sostegno di Artigiancassa Gruppo BNP Paribas, che promuove il suo piano di sostegno alle piccole e medie imprese e alle aziende in via di costituzione attraverso il microcredito fino a 25mila: «in due anni abbiamo sostenuto tremila nuove realtà emergenti, cinquecento delle quali solo in Campania» spiega il Direttore Nazionale Francesco Simone. «Non si tratta di un premio fine a se stesso, ma di un’opportunità reale per i giovani, che possono intraprendere dei percorsi formativi presso grandi case di moda, o avviare una propria attività. In questo progetto la partecipazione di Artigiancassa rafforza la nostra volontà si seguire tutta la vita di un’impresa artigianale, della nascita alla sua crescita» sottolinea Enrico Inferrera, Presidente di Confartigianato Napoli, autore di una poesia introduttiva interpretata da Paola Mercurio che ha anche letto alcuni brani tratti da Vite Bisestili, il primo romanzo dello stesso Inferrera. Altro sponsor l’agenzia turistica Erima Flying: «è un evento che unisce il talento e l’esperienza per creare valore» sostiene il titolare Leonardo Lasala. Tre le categorie in concorso: Migliore Scuola e Premia Giovani Talenti della Moda, rispettivamente per gli allievi delle scuole e i diplomati. Ecco i trofei assegnati dalla giuria composta da Alessio Visone, Angela Orabona, Anna Guarda, Consiglia Miggione, Enrico Inferrera, Ferdinando Borrelli, Giovanna Panico, Giuseppe Miranda, Lella Fuoco, Leonardo Lasala, Luigi Di Domenico, Maria Laurenza, Vincenzo Casapulla, Annalaura Gaudino, Armando Sangez, Veronica Aquino e Cosimina Mangano, il ballerino e coreografo Roberto Baiocchi che ha presentato il suo libro ‘Ballerina’, Manrico Martella responsabile produzione della Valentino e Giusi Sorrentino, arrivata prima cinque anni fa che proprio presso la storica Maison ha compiuto il suo stage.  Premio Migliore Scuola alla Scuola Professionale di Moda Bassolino di Casoria, che vince una visita alla Gattinoni. Premi Giovani Talenti della Moda, sezione allievi delle scuole a Greta Longobardi del Liceo Artistico di Caserta, che vince uno stage alla Maison Casapulla, Annarita Ascione dell’Istituto di Torre del Greco che seguirà uno stage alla Maison di Alessio Visone e Giuliana Fanara dell’ISIS Caravaggio che trascorrerà un periodo presso l’atelier Medea Sposa. Il Premio Giovani Taleni della Moda, sezione diplomati è stato consegnato a Eleonora Pompei che farà un tirocinio alla Pinù Couture. Infine la Maison Ferdinand ha patrocinato il Premio Giornalistico assegnato ad Anna Borrelli e uno stage conquistato, da Rachele Barone dell’Istituto di Moda Burgo di Pescara. Accanto alle sfilate di giovani e giovanissimi, quelle di nomi affermati come Daddà Costumi, Vivere Danzando Vida Pansera, Maunakea, Ylios Beach Collection, Pellicceria De Faetano Furs, Luciano Fiore Couture, di Luciano Fiore primo classificato nel 2003 per il quale ha chiuso la sfilata, la Drag Queen Priscilla, al secolo Mariano Gallo e Jariel di Gabriele Buonomo vincitore tre anni fa, successo che gli ha aperto le porte di uno stage alla Valentino: «sono molto contento di tornare dove ho iniziato».

MODA ALL’OMBRA DEL VESUVIO. PREMIO “GIOVANI TALENTI DELLA MODA”. 16° Edizione

Villa Signorini, Via Roma, 43 Ercolano (NA)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here