Fantozzi totale – Paolo Villaggio

412

“Sono il ragionier Ugo Fantozzi, che i miei superiori hanno sempre chiamato con disprezzo ‘Fantocci’, alle volte ‘Pupazzi’ e i miei perfidi colleghi ‘Scagnozzi’ e a Natale ‘Scagazzi’. Sono qui con la mia signora Pina, che poi è mia moglie. Non bella, ma fedele. Una sola volta ella stessa medesima m’ha confessato d’essersi innamorata di Checco il garzone del fornaio sotto casa. Egli medesimo era un botolo con un culo molto basso infilato in un paio di jeans, due ascelle violacee, perché non si lavava mai e che c’aveva un alito tipo fogna di Calcutta. Alla fine di questa storia io alla mia signora, che poi come avete intuito è anche mia moglie, c’ho domandato: ­ Ma tu Pina a me mi ami? – Lei fecette una pausa e poi mi dì: ­ Io Ugo… ti stimo moltissimo!” Il ragioniere più servile e famoso del mondo torna ancora una volta ai suoi lettori. Raccolto in un unico volume, il meglio delle storie che hanno per protagonista Ugo Fantozzi: insieme a lui, una moglie ripugnante, una figlia scimmia, un collega occhialuto, un amore segreto e impossibile, una Bianchina, una “nuvoletta dell’impiegato” carica di pioggia. Un mondo grottesco e tragicomico, fatto di esseri inferiori, megapresidenti galattici, poltrone di pelle umana e craniate pazzesche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here