Apple indagata in Francia per obsolescenza programmata

La Procura di Parigi ha aperto un’indagine preliminare nei confronti di Apple per l’ipotesi di “obsolescenza pianificata” di alcuni modelli di iPhone. Il colosso americano e’ accusato di aver ridotto volontariamente le prestazioni dei cellulari. Lo riferisce una fonte giudiziaria. L’inchiesta, aperta il 5 gennaio e affidata al Servizio investigativo nazionale della Direzione generale della concorrenza, degli affari dei consumatori e del controllo delle frodi (DGCCRF) parla di “truffa”. L’iniziativa della Procura fa seguito alla denuncia dell’associazione “Alt all’obsolescenza programmata” (HOP), presentata il 27 dicembre, in cui si accusava Apple di ridurre volontariamente le prestazioni e la durata dei suoi smartphone attraverso il suo sistema di aggiornamenti.

fonte aduc