Loro 2

Ennio Doris, imprenditore e vecchio amico di Berlusconi, si vanta della sua ricchezza col Cavaliere, elogiando al contempo il genio imprenditoriale di Berlusconi. Berlusconi ascolta l’amico ma appare più preoccupato per le proprie vicende politiche: la sinistra ha infatti vinto le ultime elezioni e controlla il Senato grazie a soli 25.000 voti. Ennio consiglia allora a Berlusconi di far passare sei senatori dalla sua parte al fine di far cadere il Governo. Berlusconi accetta di buon grado il consiglio di Ennio e per affrontare la nuova sfida saggia immediatamente la sua abilità di imbonitore chiamando un numero telefonico scelto a caso sulle Pagine Bianche. Comincia così una lunghissima telefonata con una casalinga alla quale Berlusconi tenta di vendere un appartamento in un nuovo resort del tutto fittizio. Nonostante le iniziali reticenze della signora, Berlusconi riesce a solleticare le corde giuste, ottenendo la completa attenzione della sua interlocutrice. Nel frattempo, Veronica Lario, sempre più chiusa e schiva, decide di lasciare da solo Silvio, annunciando di volersi recare in viaggio in Cambogia. Berlusconi comincia ad accogliere nella sua villa in Sardegna diversi senatori della sinistra per convincerli a votare contro la maggioranza, riuscendo nell’impresa. Per convincere alcuni senatori, Silvio ha dovuto però promettere denaro o piazzare delle ragazze aspiranti attrici indicate da questi ultimi in produzioni cinematografiche o televisive. Martino, responsabile dei casting, si vede così costretto suo malgrado ad accettare le nuove ragazze, sostituendole ad attrici capaci. Il Governo cade e Berlusconi vince le successive elezioni, ma nella villa in Sardegna sono rimasti solo i fedelissimi Apicella e Spagnolo. La solitudine spinge Berlusconi a cedere alle richieste di attenzioni di Sergio Morra al quale il neo-premier chiede di aiutarlo ad organizzare una festa presso la sua villa, radunando più ragazze possibili. L’esercito di escort di Morra entra così finalmente nella villa del Cavaliere, ma le grandi aspettative delle ragazze si scontrano con una realtà noiosa e deludente. Kira prova insistentemente ad ottenere nuovamente le attenzioni del Cavaliere, ma soffre la concorrenza di Morra e di Tamara. Alla festa Berlusconi sembra avere occhi solo per Stella, che si estranea dal resto delle ragazze e ritorna nella sua stanza per riposare. Al risveglio trova nel letto accanto proprio Berlusconi che tenta di sedurla, ma la ragazza è riluttante e si allontana con vena polemica. Berlusconi liquida Kira, ormai fuori dalle sue grazie, ed anche Morra e Tamara capiscono che essere arrivati al Cavaliere non ha condotto a nulla. Appena arrivato al Governo, Silvio deve affrontare le terribili conseguenze del terremoto dell’Aquila. Giunto nella tendopoli costruita per l’occasione nel capoluogo abruzzese, il premier rassicura una anziana signora, promettendole che le farà avere una dentiera nuova, mentre da fuori una voce grida: “Noi rivogliamo Gesù!”. I comportamenti di Berlusconi nei meeting internazionali mettono in imbarazzo le alte autorità dello Stato e Crepuscolo si vede costretto a chiedere al Cavaliere di governare con più serietà. Berlusconi si prepara così per recarsi a New York per parlare all’ONU, ma giunto sull’aereo dice a Spagnolo di far rotta a Casoria, dove si sta svolgendo la festa per i diciotto anni di Noemi Letizia. Man mano che escono fuori dettagli sulle sue cene e sulla dissolutezza dei suoi comportamenti, compresa la frequentazione di minorenni, Berlusconi si ritrova sempre più al centro di uno scandalo politico e vede gli alleati di sempre, tra cui Cupa Caiafa, allontanarsi dalla sua cerchia. Veronica Lario, di ritorno nella villa, annuncia a Silvio che intende divorziare e tra i due comincia una furiosa litigata. Schiacciato dagli scandali politici e sempre più isolato, Berlusconi appare insofferente. Finalmente invita a cena Mike Bongiorno, anche se il presentatore viene liquidato senza troppi riguardi. Ritrovatosi da solo, Berlusconi aziona finalmente il finto vulcano nel suo giardino, attrazione che aveva provato a mostrare a più persone senza mai riuscirci. Nel frattempo, a L’Aquila, i vigili del fuoco gestiscono il recupero di una enorme statua del Cristo estraendola da una chiesa distrutta dal terremoto. I titoli di coda sono accompagnati da un lungo piano sequenza sui volti dei pompieri affaticati dalla lunga notte di lavoro. Sullo sfondo, le macerie del terremoto.

Titolo originale: Loro 2
Durata: 100′
Regia: Paolo Sorrentino

Cast: Toni Servillo, Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio, Kasia Smutniak, Euridice Axen, Fabrizio Bentivoglio, Roberto De Francesco, Dario Cantarelli, Anna Bonaiuto, Giovanni Esposito, Ugo Pagliai, Ricky Memphis, Lorenzo Gioielli, Alice Pagani, Caroline Tillette, Elena Cotta, Iaia Forte, Duccio Camerini, Yann Gael, Mattia Sbragia, Max Tortora, Milvia Marigliano, Michela Cescon, Roberto Herlitzka
Produzione: Indigo Film, Pathé, France 2 Cinéma
Distribuzione: Universal Pictures