Jacopo Bonanni, premio per il doppiaggio

Jacopo Bonanni è nato a Roma il 17 febbraio del 1992.
Nipote del celebre attore/doppiatore Sergio Fiorentini.

Jacopo ha iniziato a doppiare all’età di cinque anni, debuttando stabilmente l’anno seguente.

Alcuni tra i molti titoli per cui doppia: “Le cronache di Narnia – il leone, la strega e l’armadio” (Edmund Pevensie), “Glee” (Kurt Hummel), “La fabbrica di cioccolato” (Charlie Bucket), “School of rock” (Billy), “17 again – Ritorno al liceo” (Alex O’Donnell), Highschool Musical 3 (Donny Dion), “Gran Torino” (Theo Vang Lor), “La tela di Carlotta” (Henry Fussy), “Nowhere Boy” (Eric Griffiths), “Quel pazzo venerdì” (Harry Coleman), “Gli stati uniti di Tara” (Marshal Gragson), “Mamma, ho allagato la casa” (Kevin McCallister), “Tuo, Simon” (Voce pensiero di Blù) e molti altri.

Premi vinti:
2008 – Gran Premio Internazionale Del Doppiaggio di Roma per “Un ponte per Terabithia”;
2014 – miglior voce maschile di un telefilm al Festival Nazionale Del Doppiaggio “Le Voci Del Cinema” di Roma.


In collaborazione con www.doppiatoriitaliani.com del promotore e teorico del doppiaggio Davide Pigliacelli