Negli USA nel 2017 overdosi in aumento del 10%

Nel 2017 c’e’ stato un numero record di overdose negli Stati Uniti, che hanno ucciso 72 mila persone, il 10% in piu’ rispetto al 2016. Secondo le stime preliminari dei Centers for Disease Control (Cdc), si tratta di un numero superiore ai massimi totali di mortalita’ annuale per Hiv, incidenti automobilistici e armi. Gli esperti hanno indicato due cause principali: il dilagare dell’uso degli oppioidi e droghe sempre piu’ letali. Tra le piu’ pericolose c’e’ il fentanyl, un oppioide sintetico finito nel mirino delle polemiche dopo che e’ stato utilizzato in un’esecuzione in Nebraska. E ancora eroina, cocaina, metanfetamina e psicofarmaci come il benzodiazepine. A differenza dell’eroina, per esempio, il fentanyl puo’ essere fabbricato in laboratorio, e’ spesso piu’ facile da trasportare perche’ e’ piu’ concentrato, e si sta diffondendo in mercati diversi. E i Cdc avvertono che mentre le morti per l’eroina sono diminuite, quelle causate dagli oppioidi sintetici sono aumentate bruscamente. Nel corso del 2017 il presidente americano Donald Trump ha dichiarato che la crisi degli oppioidi e’ un’emergenza per la salute pubblica nazionale e gli stati hanno iniziato ad utilizzare un programma di sussidi da un miliardo di dollari per combattere la piaga.

fonte aduc