CHRISTIAN SLATER (NATHANIEL BONE)

La carriera di Christian Slater abbraccia il mondo del cinema, della televisione e del teatro.
Ha ricevuto il Golden Globe e il Critics Choice Award per il suo ruolo nel film MR. ROBOT, in cui recita al fianco di Rami Malek. La serie, di cui Christian Slater è anche produttore, è incentrata su una misteriosa organizzazione di hacking intenzionata a distruggere il capitalismo americano. Creato da Sam Esmail, MR. ROBOT ha debuttato nel 2015 e la terza stagione è andata in onda nell’ottobre 2017.

Ha ricevuto diversi premi tra cui Golden Globe, Critics Choice e AFI Awards.

Ha recentemente terminato la produzione del film THE PUBLIC di Emilio Estevez. Il cast include Taylor Schilling, Jeffrey Wright, Alec Baldwin e Michael Kenneth Williams.

Nel 2016 ha recitato in KING COBRA con James Franco. Il film, scritto e diretto da Justin Kelly, racconta gli eventi che portarono al brutale omicidio avvenuto nell’ambiente dell’industria dell’intrattenimento per adulti nella metà degli anni 2000. Slater interpreta un produttore di film per adulti che scopre una nuova stella del porno e si ritrova ad essere il bersaglio di un produttore rivale, interpretato da Franco. Il film è stato presentato in anteprima al Tribeca Film Festival 2016 ottenendo recensioni entusiastiche.

Sempre insieme a James Franco, Slater è apparso in LE VERITÀ SOSPESE, presentato in anteprima al Tribeca Film Festival 2015. Diretto da Pamela Romanowsky, il thriller è un adattamento dell’omonimo romanzo di Stephen Elliott. Nel cast anche Amber Heard e Ed Harris.

Per la televisione, ha lavorato regolarmente nella serie animata ARCHER di FX come “Slater”, in THE LION GUARD della Disney come “Ushari” e in MILO MURPHY’S LAW come “Elliot Decker”.

Nel 2015, Slater ha ricevuto ottime critiche per il suo ruolo da protagonista come “Sir Galahad” nella commedia musicale SPAMALOT, adattamento del film MONTY PYTHON E IL SACRO GRAAL. La performance all’Hollywood Bowl è stata diretta da BT McNicholl e condotta da Todd Ellison. Nel cast anche Jesse Tyler Ferguson, Eric Idle, Craig Robinson e Merle Dandrige.

Nel 2014 ha recitato nel film di Lars von Trier NYMPHOMANIAC con Shia LaBeouf e Uma Thurman. Il film è incentrato sulla storia di una ninfomane che racconta le sue esperienze all’uomo che le ha salvato la vita.

Nel 2006 Slater ha recitato nell’acclamato film drammatico BOBBY di Emilio Estevez; la pellicola narra l’assassinio del senatore Robert Kennedy dal punto di vista di 22 personaggi all’Ambassador Hotel di Los. Il cast d’ensemble, di cui hanno fatto parte anche Anthony Hopkins, Demi Moore, Sharon Stone e William H. Macy, ha ottenuto nomination agli Screen Actors Guild Award e ai Critics ‘Choice Award.

Nel 2006 e nel 2007 è tornato al teatro a Londra. Nel 2007 ha recitato nell’adattamento teatrale di SWIMMING WITH SHARKS, diretto da Wilson Milan, nel ruolo di Buddy Ackerman, magnate del mondo cinematografico e uno degli uomini più potenti di Hollywood. Nella primavera del 2006 ha ripreso il suo ruolo, acclamato dalla critica, di Randle P. McMurphy nella produzione del Really Useful Group di ONE FLEW OVER THE CUCKOO’S NEST. L’opera teatrale, presentata in anteprima all’Edinbugh Festival, ha originariamente debuttato nel West End il 6 settembre 2004 ottenendo recensioni entusiastiche. L’enorme successo dell’opera ha portato a due proroghe che si sono chiuse definitivamente il 22 gennaio 2005 dopo oltre 150 spettacoli sold out. Per la sua interpretazione Slater ha vinto un Whatsonstage come miglior attore nonché il premio Favorite Actor award per due anni di fila ai Big Star Awards.

Nel 2005 ha recitato a Broadway in THE GLASS MENAGERIE di Tennessee Williams, interpretando il ruolo di Tom accanto a Jessica Lange. Ha ricevuto il premio Favorite Featured Actor in a Broadway Play al Broadway.com Audience Awards. L’opera è andata in scena dal 22 marzo al 3 luglio 2005.

Dopo il suo debutto cinematografico nel 1985 in LA LEGGENDA DI BILLIE JEAN, i suoi numerosi crediti cinematografici dimostrano la sua versatilità in diversi generi e ruoli. Come eroe in film di azione in WINDTALKERS di John Woo e con Nicolas Cage, e in NOME IN CODICE: BROKEN ARROW con John Travolta. Ha dimostrato la sua abilità nell’interpretare personaggi famosi come Clarence Worley in UNA VITA AL MASSIMO, nei panni di Robert Boyd in COSE MOLTO CATTIVE e come Jason Dean nel film cult di Michael Lehmann SCHEGGE DI FOLLIA. Altri crediti cinematografici includono: UN UOMO QUALUNQUE, THE CONTENDER, AMARE È, L’ISOLA DELL’INGIUSTIZIA – ALCATRAZ, INTERVISTA COL VAMPIRO, QUALCUNO DA AMARE, ALZA IL VOLUME, IL NOME DELLA ROSA di Jean-Jacques Annaud, TUCKER – UN UOMO E IL SUO SOGNO di Francis Ford Coppola, e CALIFORNIA SKATE.
I suoi crediti di produzione includono BASIL e PIOGGIA INFERNALE in entrambi i quali ha anche recitato. Ha anche lavorato come produttore esecutivo nel film di Peter Berg COSE MOLTO CATTIVE. Nel 1996 Slater ha fatto il suo debutto alla regia con il cortometraggio per la Showtime MUSEUM OF LOVE.

Ex studente della prestigiosa Dalton School e della Professional Children’s School di New York, Slater ha debuttato a Broadway all’età di nove anni in THE MUSIC MAN, insieme a Dick Van Dyke, e in seguito in OLIVER. Nel 1998 ha ottenuto il consenso della critica per il suo ruolo da protagonista nella produzione di Broadway SIDE MAN. Anche MACBETH, DAVID COPPERFIELD e MERLIN figurano tra i suoi crediti teatrali a Broadway. Off-Broadway, Slater è stato visto in produzioni come LANDSCAPE OF THE BODY, BETWEEN DAYLIGHT, BOONVILLE, DRY LAND e SOMEWHERE’S BETTER.