Processi per droga. Comune Perugia si costituisce parte civile

La giunta comunale di Perugia fa sapere che analizzera’ i procedimenti penali di maggiore rilievo in materia di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti ai fini della costituzione di parte civile del Comune di Perugia. La decisione e’ riportata nella delibera di giunta approvata venerdi’ mattina su proposta del sindaco Wladimiro Boccali.
Il settore Servizi sociali dovra’ individuare, sentita l’avvocatura, i procedimenti penali piu’ importanti da sottoporre alla giunta. Sempre il settore Servizi sociali, in collaborazione con il Gabinetto del sindaco, dovra’ attivare strumenti di informazione e di sensibilizzazione nelle scuole e nell’universita’ (attraverso incontri, campagne informative, percorsi culturali e sociali al fine di maturare una coscienza civica tra i giovani che rappresentano il mercato degli spacciatori) nonche’ una serie di iniziative di contrasto a ogni forma di reato connesso.
E’ prevista, inoltre, la costituzione di un Tavolo istituzionale dedicato al fenomeno dell’abuso di alcol e sostanze stupefacenti nelle giovani generazioni composto dal presidente di Afas Perugia, dal rettore dell’Universita’ di Perugia, dal vicepresidente della giunta regionale dell’Umbria, dal direttore regionale Sanita’ e Servizi sociali della Regione, dal rettore dell’Universita’ per Stranieri, dal presidente della Provincia di Perugia, dal presidente del Coni Perugia, dal direttore Asl 2 Umbria, dal direttore Ufficio scolastico regionale per l’Umbria, dall’amministratore unico Adisu.

fonte aduc