“Contro crisi e austerità riprendiamoci scuole e città”. È lo slogan NON VIOLENTO dello striscione che ha aperto il corteo degli studenti delle scuole medie e superiori a Torino. Alla manifestazione hnno partecipato centinaia di ragazzi, moltissimi i minorenni. Tutti sono DISARMATI.

Qualche idiota, forse anarchico, lancia dei fumogeni contro la polizia e così inizia il “le manganellate” di Stato.  Decine di contusi e 2 feriti, di cui un minorenne portato all’ospedale.

La polizia ha utilizzato la violenza per reprime una manifestazione pacifica. Chi ha dato l’ordine? Chi ha deciso che bisognava picchiare? Per quale motivo viene utilizzata la violenza contro dei minorenni? Quale messaggio vuole dare la polizia? Dobbiamo avere paura? Non dobbiamo più protestare ma solo subire?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here