Fumo, alcool e spinello per un adolescente su dieci con problemi mentali. Studio

315

australia-250x187Circa un adolescente con problemi mentali su 10 beve alcolici, fuma sigarette e fa uso di cannabis ogni settimana. A rilevarlo e’ una ricerca australiana pubblicata online su ‘Bmj Open’.
La prevalenza di questo modello di consumi ‘pericolosi’ aumenta con l’eta’, osservano gli autori dello studio secondo i quali questi comportamenti rischiano di peggiorare ulteriormente sia la salute mentale che fisica di chi li adotta.
L’evidenza, continuano gli scienziati, suggerisce che iniziare precocemente ad abusare di sostanze aumenta il rischio di malattie mentali e viceversa. Come in un circolo vizioso. Gli autori hanno analizzato le abitudini di oltre 2.000 ragazzi fra i 12 e i 30 anni, coinvolti in un programma nazionale a Sydney, in Australia. Ragazzi che hanno chiesto aiuto per un problema di salute mentale e ai quali sono state chieste informazioni anche sui loro consumi settimanali di alcol, tabacco e cannabis.
Secondo i risultati, un teenager fra i 12 e i 17 anni su 8 (12%) ha bevuto alcolici almeno una volta a settimana. Lo stesso hanno fatto quasi 4 18-19enni su 10 (39%), e quasi la meta’ dei 20-30enni. Per il gruppo dei piu’ giovani la probabilita’ che riferissero un consumo settimanale di alcolici era doppia rispetto a quella registrata nella popolazione generale di coetanei. Una percentuale significativa di coloro che hanno fornito informazioni piu’ dettagliate sul consumo di alcol era composta da bevitori ‘a rischio’, e nella categoria rientravano quasi la meta’ dei ragazzi con disturbo bipolare.
Circa il 7% dei 12-17enni ha dichiarato di consumare cannabis almeno una volta a settimana, cosi’ come il 14% dei 18-19enni e il 18% dei 20-30enni. E inoltre i ragazzi dei due gruppi piu’ giovani sono risultati piu’ propensi a fumare cannabis tutti i giorni che a bere quotidianamente (il 3,6% contro l’1,5% e l’8,8% contro il 6%, rispettivamente).
Quasi un teenager nella fascia 12-17 anni su 4 (23%) ammette poi di fumare sigarette con ritmi giornalieri, cosi’ il 36% dei 18-19enni e il 41% dei 20-30enni. L’eta’ media in cui si comincia con questi consumi e’ 15 anni. E coloro che fanno uso di una o di tutte e tre le sostanze (alcol, tabacco, cannabis) sono in misura maggiore maschi piu’ grandi con disturbi psicotici o bipolari.
Gli autori spiegano che le persone con problemi di salute mentale hanno significativamente piu’ probabilita’ di sviluppare gravi problemi di salute e di morire presto. “Data la comorbidita’ con notevoli problemi mentali, i consumi di alcol, tabacco e cannabis possono contribuire ad aumentare il rischio di una compromissione delle condizioni di salute (sia fisica che mentale)”, scrivono gli scienziati, segnalando in particolare le abitudini dannose rilevate nel gruppo fra i 12 e i 17 anni. “Tradizionalmente, la tendenza e’ stata quella di tenere separati i servizi che si occupano di salute mentale e quelli per l’abuso di droga e alcol, ma visti i dati – concludono i ricercatori – in futuro potrebbe essere piu’ utile unirli insieme”.

fonte: aduc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here