Io voterò MoVimento 5 Stelle e vi spiego perché

213

logo M5S_qAmo la mia terra, la amo così tanto da non essere andato via, anche quando ho avuto l’opportunità di poter vivere e lavorare all’estero. La amo così tanto, da essere cocciutamente pronto a combattare, come ho fatto sempre nella mia vita.

Come tante volte ho scritto, non ho mai creduto nei guro e nei “paraguro”. Chi si professa paladino della giustizia e della verità, mi preoccupa sempre, perché indossano un “abito” di convenienza troppo “usato e consumato” da tanti ipocriti della politica in questi ultimi venti anni. Credo fermamente che il popolo deve avere voce senza nessun tramite, basta con questi “furbetti” che cavalcano il malessere popolare, che poi sono gli stessi che ci hanno condotto sul bordo del baratro.
Oggi, sono convinto che bisogna avere il coraggio di andare oltre quel bordo che tanto ci spaventa. Bisogna avere la forza di gettarsi, capire che i sacrifici li dobbiamo fare tutti, capire che dobbiamo essere una comunità, una famiglia nella quale chi più ha, più mette. Le famiglie non si fondano sui consumi, sulle banche, sul potere, ma sulla forza di non lasciare nessuno indietro, come dice anche Grillo.

Noi di MondoRaro da sempre siamo di frontiera… non abbiamo mai compreso se siamo “dentro” o “fuori”, perché la frontiera consistere proprio nell’essere sul confine, ma in questi anni, con difetti e limiti, non abbiamo mai smesso di lottare o partecipare attivamente all’informazione. Scrivevamo due anni fa del Monte dei Paschi di Siena e della “mafia” a Siena ed abbiamo passato un’infinità di guai. Eravamo una voce contro le sette e contro la pedofilia della Chiesa. Abbiamo lottato senza prendere un centesimo, lo abbiamo fatto per passione ed ancora oggi è così.
Siamo stati sempre di parte, ma non abbiamo mai preteso che la verità fosse dalla nostra parte.
E’ stata la lotta e la voglia di poter contribuire alla società, mediante l’informazione, ciò che ha determinato le nostre scelte editoriali.

Voterò MoVimento 5 Stelle, perché le proposte del movimento sono in linea con il mio pensiero e la mia voglia di cambiamento, ma soprattutto perché il M5S ha dimostrato di fare i fatti, come ad esempio in Sicilia, dove i 15 deputati hanno trattenuto solo 2500 euro più rimborsi spese a testa dello stipendio di 20mila euro che spettava loro. I partiti chiacchierano e loro hanno “messo mano” al proprio portafoglio rinunciando a molti soldi, per creare un fondo che servirà alla piccolissima e piccola impresa.

La verità è pura “violenza” poiché ci “costringe” a riflettere e mettere in discussione le nostre idee e soprattutto il nostro presunto benessere. Beppe Grillo è uno che sul palco grida, dice parolacce ed è retorico. E’ uno che fa spettacolo, ma dietro lo spettacolo c’è sostanza. Beppe Grillo è, interessatamente, disprezzato dalla sporca classe politica e dai giornali compiacenti con il potere. E’ un miliardario, uno che ha tanti soldi, ma che quei soldi li ha guadagnati lavorando e non facendo il parassita della società.
Voterò MoVimento 5 Stelle, perché ai tanti “generali” gonfiati dalla stampa, preferisco decisamente gli onesti “soldati” grillini.
Voterò MoVimento 5 Stelle, perchè anche se Grillo grida sul palco, ciò che dice è la verità e preferisco qualcuno che la gridi in maniera retorica e tra le parolacce, a qualcuno come Monti, Berlusconi, Bersani, Casini, Fini che silenziosamente vuole nasconderla, per poter continuare a fare i propri interessi e gli interessi degli loro “amici”.

Il mio voto sarà un chiardo VAFFANCULO al futuro che personaggi corrotti e mediocri, vorrebbe costruire per me.
MoVimento 5 Stelle, ditemi quello che vi pare, ma io voglio crederci e datosi che l’unica “arma” che ho per poter cambiare è il mio voto, la utilizzerò, sperando che la maggior parte degli italiani facciano lo stesso, non per protesta, ma perché convinti che bisogna cambiare.

SHARE
Previous articleMoVimento 5 Stella a San Giovanni a Roma sbanca. Grillo in gran forma e trascinante
Next articleGianfranco Fini, trombato dagli italiani
Gianni Leone, fondatore

Essere antipatico è una vocazione.
Non pretendo di dire la “verità” ma almeno limito le “stronzate” cosa che non riesce alla maggior parte degli “Italioti”…
Ho sentito una chiamata… come una voce… quasi una visione mistica, prendere vita dal fango dei pensieri altrui, dall’idiozia “melmosa” e collettiva, dalla superficialità dei vuoti a perdere, dall’indifferenza dei molti, dall’apparente ed insignificante “sensibilità” dei frequentatori dei social, dalle battaglie fatte dietro uno schermo e con un click…
HO deciso di scrivere una rubrica, cattiva, anzi cattivissima ed antipatica: GLI ITALIOTI…E ALTRI “IOTI”…
Non vi preoccupate sputo su tutti, compreso me stesso… nessuna distinzione…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here