Il timore dell’ONU è che l’epidemia di Colera dilaghi ancor di più di quanto già stia facendo e le autorità hanno dichiarato che ancora non si è raggiunto il picco. Lo riferiscono le fonti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che avvertono gli enti del luogo a prepararsi al peggio. I contagiati sono migliaia, ma il numero è purtroppo destinato a salire inesorabilmente. Intanto l’organizzazione di Medici senza Frontiere continua a sostenere il Governo haitiano nella lotta contro l’epidemia ed ha esteso il proprio raggio d’azione nelle zone più colpite al fine di prepararsi ad una più vasta diffusione della malattia. Uno dei centri per la cura del Colera è stato allestito da MSF all’interno di un campo da calcio vicino l’ospedale di St. Nicolas e avrebbe una capacità di circa 400 posti letto. Arrivano anche i primi aiuti concreti per il lavoro di Medici senza Frontiere, infatti sono state trasportate da un aereo cargo circa 100 tonnellate fra forniture mediche ed attrezzature. Si cerca di affrontare al meglio l’emergenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here