Il Procuratore di Taranto ha dichiarato che non sussistono elementi nuovi nell’ambito dell’indagine sulla morte di Sarah Scazzi che possano modificare lo scenario esistente. Ma il Garante della Privacy ha aperto un’istruttoria per una sospetta fuga di notizie e per tutelare la dignità delle persone coinvolte nella vicenda in particolare dei minori. Franco Sebastio ha ribadito in una nota ufficiale che non esiste nessun coinvolgimento da parte dell’Arma dei Carabinieri nella questione della fuga di notizie ed in merito alla violazione del segreto istruttorio avvenuti con la pubblicazione dei contenuti delle registrazioni audio degli interrogatori non solo degli indagati ma anche delle persone informate sui fatti. Intanto la madre di Sarah Scazzi, Concetta Serrano Spagnolo, al termine di un interrogatorio durato 4 ore con i Magistrati, ha parlato del rapporto fra Sarah e Sabrina e di tutta la famiglia Misseri e ha dichiarato di non credere affatto al movente sessuale paventato dallo zio Michele nell’ambito della sua confessione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here