Luigi Friotto, un interessante cantautore, compositore e pianista Made in Abruzzo

LuigiFriottoQLuigi Friotto (Lanciano – Ch, 1981) pianista, autore, cantante con la smisurata predilezione per la vocalità scura. Al 2003 risale il primo mesto tentativo di spettacolo e di canzoni, Cuore di china portato in teatro nella sua città natale e in qualche scorcio di paese durante l’estate. Nel 2007 inizia la collaborazione ancora attiva, con la coreografa Cristina Nudi, accompagnando dal vivo parte degli spettacoli di danza e componendo alcuni brani strumentali. E’ il 2008 quando va in scena il “Concerto omaggio a Sergio Endrigo”, in cui dodici musicisti in scena ripercorrono i successi del cantautore istriano. E’ il primo confronto ufficiale con un grande autore da cui apprendere molto, così come poi nella primavera del 2009 prende forma il primo appuntamento alla scoperta di Fabrizio De André, con la produzione dello spettacolo Dai carruggi A mare – Concerto acustico per Fabrizio De André, realizzato insieme a Gianluca Friotto. Il trio Friotto e Bandautore, il gruppo corale Tumma Cene e alcune danzatrici del corpo di ballo di Cristina Nudi fondono le rispettive esperienze per un progetto a metà tra il teatro e la canzone, e il concerto tributo finisce così per diventare un autentico laboratorio sperimentale replicato molteplici volte. La band Friotto e Bandautore si allarga nel corso degli anni successivi, il Coro Polifonico Cromaticoro di Lanciano ne prende parte in formazione ridotta e nuovi strumentisti entrano nell’esistente progetto. Tratto tangibile del percorso musicale è l’abbandono voluto della riproduzione anastatica dell’antologia deandreiana e il rifiuto quasi “sperimentale” dei tradizionali stili, forme e strumenti, con i quali la stessa conserva un legame quasi insolubile. Ad esempio la chitarra, di cui De André è rimasto troppo spesso ostaggio per comodità di molti, viene rimpiazzata da un pianoforte. I concerti tributo a Fabrizio De André restano l’occasione per suonare in luoghi molto spesso inconsueti e per imparare faticosamente il mestiere della scena. Col tempo, e solo in appendice ai concerti, arrivano le prime canzoni inedite. Nel 2012 viene presentato il primo singolo Silenzi da un temporale, e nell’estate dello stesso anno viene diretto e realizzato dall’amico William Di Paolo il videoclip della canzone, premiato qualche mese dopo al PVI 2012 (Premio Videoclip Italiano) nella categoria degli indipendenti. Il 2013 è l’anno del primo “CONCERTO SULL’ACQUA”: un ensemble di nove musicisti collocati su una piattaforma galleggiante e sei danzatrici sul bagnasciuga. Canzoni, coreografie, colonne sonore, nuovi brani inediti sono la materia prima dell’emozionante spettacolo allestito nei pressi della Foce della Rocca (spiaggia di Rocca San Giovanni – Ch). L’ideazione e la realizzazione della piattaforma sono affidate a Gianfranco Catena. Agli inizi di settembre esce sul web il videoclip de Il posto dei porti, girato con un pianoforte sull’acqua delle coste teatine. Confortati dai successi dell’esperienza dal vivo, cominciano nel 2014 le incisioni in studio del primo EP ufficiale Lucernario, con la produzione di Lucio Piccirilli. Contemporaneamente si avviano i preparativi del nuovo spettacolo NEROCANDIDO – Canzoni, musiche, musichette ed altre bizzarrìe. Gianluca Friotto ne assume la direzione artistica e insieme a Gianfranco Catena ne elabora la scenografia. A luglio, in seguito allo spettacolo “Concerto di danza” di Cristina Nudi, accompagnato interamente dal vivo nell’ambito della “SETTIMANA MOZARTIANA” di Chieti, NEROCANDIDO parte dalla Piana del lago Nero di Monte Pallano, passa per il Monastero di San Martino in valle nelle gole della montagna e approda al mare con due nuovi concerti sull’acqua. Nel frattempo William Di Paolo è impegnato con le riprese del terzo videoclip, Santofuoco, lanciato sul web dal 23 dicembre, insieme al singolo diffuso alle radio e reso disponibile su iTunes. L’EP autoprodotto Lucernario approda sul mercato digitale il 20 gennaio 2015 (distribuito in tutti i digital store da Zimbalam), presentato in anteprima nella serata di sabato 17 gennaio da uno spettacolo dal vivo esclusivo per la città di Lanciano sul palco del Teatro “Fedele Fenaroli”.

CANALI SOCIAL:

SITO WEB UFFICIALE: http://www.luigifriotto.it  | FACEBOOK: https://www.facebook.com/LuigiFriotto  | TWITTER: @LuigiFriotto

“SANTOFUOCO” su ITUNES: https://itunes.apple.com/it/album/santofuoco-single/id953974289