Indonesia, la Asia Pulp & Paper sotto verifica

Asia-Pulp-PaperAsia Pulp & Paper (APP) ha pubblicato oggi il primo audit indipendente sull’applicazione della sua Politica di Conservazione Forestale(FCP). La valutazione, fatta dalla Rainforest Alliance, riporta che il gruppo APP ha fatto moderati progressi verso il raggiungimento dei propri impegni, ma non nasconde una lunga serie di mancanze che necessitano azioni urgenti.

In passato, è stata criticata per la massiccia distruzione delle foreste pluviali di Sumatra e Kalimantan, molti dei quali si trovano su torbiere ricche di carbonio. La creazione di piantagioni in queste aree è una delle principali fonti di emissioni di gas serra in Indonesia. La APP è stata accusata di distruggere l’habitat della tigre di Sumatra e di violare i diritti delle comunità forestali.

Nel febbraio 2013, Asia Pulp and Paper ha annunciato una nuova politica foreste che prevede lo stop della deforestazione e il rimedio per i danni alle foreste e alle comunità locali.

Secondo il rapporto,

  • se si esclude l’arresto delle motoseghe e della creazione di muovi canali, non ci sono cambiamenti nelle pratiche di gestione delle torbiere.
    circa il 90 per cento dei conflitti sociali mappati dalla APP ancora non è stato risolto
  • gli impegni di policy non sono sempre applicati sul campo
  • alcune piantagioni dove sono stati identificati alti valori di conservazione (HCV) anno continuato ad essere sfruttata senza attuare le raccomandazioni volte all protezione di tali valori.
    la APP non ha messo in campo misure per mettere le foreste protette al sicuro dall’occupazione abusiva e dal taglio illegale
  • la prevenzione degli incedi è scarsa
  • malgrado importanti passi verso una maggiore trasparenza, questa non raggiunge il livello di “Trasparenza totale” pubblicizzato dalla APP.

La APP ha accolto con favore il rapporto e annunciato nuovi passi per l’implementazione della policy forestale. “Crediamo che il rapporto reso pubblico oggi mostri che i nostri sforzi verso la Zero Deforestazione sono sulla giusta strada – ha detto Aida Greenbury, della APP – Il rapporto ha evidenziato alcuni ambiti che richiedono un ulteriore focus. I risultati del rapporto di Rainforest Alliance, unitamente al riscontro di altri stakeholder, sono stati utilizzati per il nostro piano di implementazione della FCP dal 2015 in poi, che stiamo presentando oggi”.

Fonte: http://www.salvaleforeste.it