Bisogna tornare  al lontano 1993, quando la gravissima crisi colpì  tutti i settori produttivi del paese, per trovare dati così  negativi, ai tempi il crollo fu del -11,5% , mentre nel 2009 si è arrivati a toccare il -12,1%. E’ quanto riferisce l’Istat, ed è il maggior calo registrato a partire dal 1970, anno in cui iniziarono le grandi crisi cicliche.