Silvia FabianiNata in Val di Fiemme tra le Dolomiti trentine nel 1984, la passione per la moda porta Silvia Fabiani a Milano dove consegue il diploma in fashion design allo IED Moda Lab .
Dopo un breve periodo di collaborazioni con alcune case di moda milanesi, approda in “rose’s roses”, marchio di calzature femminili dal gusto artigianale e romantico, in cui ha la possibilità di imparare sul campo tutto ciò che riguarda un mondo a cui lei si legherà indissolubilmente e con passione nel futuro; nell’ufficio stile, ha la possibilità di disegnare ed elaborare bozzetti, scegliere i materiali e fare molta di quella ricerca che le servirà per accrescere la sua personalità creativa ed unica.
Parallelamente, segue il lavoro dei modellisti studiando i prototipi e vivendo in prima persona il processo produttivo e la nascita delle calzature.
Presso Bima, un’azienda Lomellina a conduzione famigliare, segue in prima persona il processo di realizzazione della scarpa, dal disegno al taglio della pelle, dall’assemblaggio fino alla spedizione.

La vita privata la porta a trasferirsi nelle colline dell’Oltrepò Pavese dove decide di dare vita al suo progetto/sogno. Nasce “maisonderriere”, un progetto volto a dare vita ai sogni delle donne; un design personalizzato, dalla scelta dei materiali tutti di prima qualità, ai colori, per arrivare al tocco finale e creativo, dato dall’incisione personalizzata (una frase, il nome, una data speciale…) che viene impressa sulla suola.

Nel 2012 avviene l’incontro con Stefano Bressani, l’artista delle “Sculture Vestite”, che la coinvolge nel progetto “Skultoshoes”, scarpe-scultura realizzate con una fantasia firmata dall’artista e con un design che vede coinvolta Silvia Fabiani nella sua realizzazione.