L’uomo è un esponente della Associazione Luca Coscioni, i Radicali chiedono un’interrogazione parlamentare sul caso in questione. All’uomo malato di SLA da diversi anni, è stata perquisita la casa con la contestazione d’ipotesi di possesso di droga, ma gli inquirenti hanno trovato solo dei farmaci indispensabili alle sue cure. E’ accaduto a Foggia e a segnalare il caso è stata la Deputata Maria Antonietta Concioni che ha presentato una interrogazione parlamentare. Il farmaco rinvenuto dagli agenti che hanno operato la perquisizione è normalmente prescritto dalla ASL e fornito gratuitamente dalla regione Puglia. Gli agenti sono stati fuorviati in quanto il signore malato di SLA, usa un farmaco a base di cannbinoidi, ma che è perfettamente regolare e non suscettibile a leggi contro l’uso e lo spaccio di droghe.