Lambert WilsonLambert Wilson ha fatto il suo debutto cinematografico all’età di ventidue anni nel film di Fred Zinnemann CINQUE GIORNI UN’ESTATE. Ha lavorato con alcuni dei più prestigiosi registi d’autore francesi, recitando in LA FEMME PUBLIQUE di Andrzej Zulawski, A PARIGI CON AMORE di Véra Belmont, RENDEZ-VOUS di André Téchiné, (selezione ufficiale a Cannes e vincitore del premio della regia, 1984), LA STORIA di Luigi Comencini, IL SANGUE DEGLI ALTRI di Claude Chabrol, CHOUANS! I RIVOLUZIONARI BIANCHI di Philippe de Broca e IL VENTRE DELL’ ARCHITETTO di Peter Greenaway.

Ha recitato nel film LA DONNA DEL LAGO MALEDETTO, esordio alla regia del padre Georges Wilson, attore e regista, e ha vinto il Jean Gabin Award per la sua interpretazione nel film di Denis Amar WINTER ’54 (HIVER 54, L’ABBÉ PIERRE). Tra gli altri suoi lavori ricordiamo: JEFFERSON IN PARIS di James Ivory e THE LEADING MAN di John Duigan. Ha recitato in diversi film di Alain Resnais: PAROLE, PAROLE, PAROLE; MAI SULLA BOCCA; CUORI e YOU AIN’T SEEN NOTHING YET. Ha lavorato con Jacques Doillon in TROP (PEU) D’AMOUR, Deborah Warner in THE LAST SEPTEMBER e in LOVE TORN IN A DREAM (COMBAT D’AMOUR EN SONGE) di Raùl Ruiz.

Tra le sue interpretazioni più recenti ricordiamo: MATRIX RELOADED e MATRIX REVOLUTIONS dei i fratelli Wachowski; CATWOMAN di Pitof; SAHARA di Breck Eisner; UN COLPO PERFETTO di Michael Radford; e BABYLON A.D. di Mathieu Kassovitz. Più recentemente ha recitato nelle produzioni internazionali di POSTHUMOUS di Lulu Wang e di 5 TO 7 di Victor Levin. Tra i titoli più significativi della sua filmografia francese ci sono: PALAIS ROYAL! di Valérie Lemercie; UOMINI DI DIO di Xavier Beauvois, vincitore del Grand Prix Speciale della Giuria del 63º Festival di Cannes (2009); THE PRINCESS OF MONTPENSIER di Bertrand Tavernier; MARSUPILAMI di Alain Chabat; MOLIERE IN BICICLETTA di Philippe Ciclismo di Le Guay e BARBECUE di Eric Lavaine.