L’Associazione Cilentana Equinozio Eventi presenta il Clip Fest 2015

L'Associazione Cilentana Equinozio Eventi presenta il Clip Fest 2015L’Associazione Cilentana Equinozio Eventi presenta il Clip Fest 2015, quattro giorni di iniziative artistiche durante il periodo festivo di Pasqua 2015 che si articolano su tematiche care all’associazione: sostenibilità ambientale, marketing territoriale, innovazione culturale, arte e musica.
La prima edizione del Clip Fest si svolge nel Comune del basso Cilento San Giovanni a Piro (Sa) e precisamente nelle frazioni di Scario e Bosco.

Live music con The Shak&Speares, mostra del fumetto curate dal festival Napoli Comicon, presentazione del libro scritto da Agostino Riitano, del team della direzione artistica di Matera2019 e project manager du Rural Hub e l’incontro su ambiente e legalità con la Preside Maria de Biase, la giornalista Ornella Esposito e Radio Siani.

Tutte le iniziative sono ad ingresso libero.

Sabato 4 aprile – Bosco, Piazzetta Ortega dalle ore 18.30

Nello splendido scenario della Piazza antistante la casa museo dell’artista Jose Ortega, ospiteremo il project manager di Ruralhub.it e componente del team Direzione Artistico Matera2019, Agostino Riitano che presenterà il suo libro : Sud Innovation.

Nella sconfortante situazione generale in cui versa il patrimonio culturale e ambientale italiano, a rischio per scarsità di risorse e crisi economica, emergono esperienze inedite: iniziative promosse da cittadini appassionati e competenti che hanno ri-funzionalizzato siti, luoghi, saperi e tradizioni, riorganizzando le relazioni comunitarie e il lavoro.
Il libro SUD INNOVATION (Franco Angeli Edizioni) avvia una riflessione sull’innovazione sociale applicata alla gestione del patrimonio culturale, con un campo di osservazione volutamente ristretto sulla realtà meridionale e mediterranea. Il desiderio di appartenere ai luoghi culturali e naturali della propria terra ha infuso nelle comunità locali amor proprio e coraggio. Via via che si accresce la coscienza ecologica e si afferma la necessità di essere autori di cultura, la terra è riconquistata non solo in termini agricoli e produttivi, ma mentali e creativi. Restituendo diritto di cittadinanza ai propri luoghi, creando per essi nuove forme di condivisione, la società meridionale scopre che è possibile produrre non solo per il mercato, bensì per un’economia locale di equilibrio.

Agostino Riitano è Cultural Manager, conoscitore delle tematiche culturali del Sud Italia e dell’area Euro-Mediterranea, sperimenta nuovi modelli rigenerazione urbana mediante la valorizzazione del patrimonio e delle eredità culturali, attivando progetti di innovazione sociale e creolizzazione dei linguaggi espressivi. Fonda nel 2003 Officine Efesti, centro di produzione creativa e associazione per la promozione delle arti contemporanee nell’area Euro-Med. Dal 2006 è stato direttore artistico di Eruzioni Festival, Barock, Festival delle Culture Giovani e Tra- sparenze Festival. È stato tra i cofondatori del Coordinamento delle Realtà della Scena Contemporanea (C.Re.S.Co). Si è occupato del management culturale del progetto di co-design e sviluppo locale del Rione Sanità di Napoli. Attualmente è project manager di Rural Hub, progetto di ricerca che favorisce l’affermazione di change maker rurali. Fa parte del team della direzione artistica del progetto Matera 2019-  Città di Matera a Capitale Europea della Cultura. Come esperto di social innovation partecipa alla creazione del piano di sviluppo turistico-culturale della Repubblica Dominicana. Consulente di OCSE per le politiche culturali delle regioni del Sud Italia. Docente di project management presso il Corso di Alta Formazione in Management dei Beni Culturali e Ambien- tali dell’Università Federico II di Napoli.