Avevano introdotto in un mese oltre 150 extracomunitari per farli lavorare nel settore edile in condizioni di schiavitù. E’ stata sgominata l’organizzazione e denunciate ben 18 persone. I reati contestati vanno dalla introduzione illegale di stranieri all’associazione a delinquere.