New_logo-goblin__1_A quasi un anno di distanza dallo straordinario successo, sempre a EUTROPIA, con il live soundtrack del cult movie “Profondo Rosso”, eccezionalmente presente il “maestro” Dario Argento. I Claudio Simonetti’s Goblin tornano ad esibirsi nella straordinaria cornice del festival romano, con un altro live soundtrack: quello di Suspiria, probabilmente il film più noto all’estero di Dario Argento. Una prima assoluta per il pubblico italiano che per la prima volta avrà la possibilità di assistere alla proiezione del film con la band che suonerà in real time la colonna sonora. Una formula che sta avendo un straordinario successo e ha permesso alla band di “concedersi” ben tre sold out a Londra e un interminabile tour che, da oltre un anno sta toccando alcuni degli spazi più prestigiosi in Italia e all’estero. Ricordiamo che il 2015 è anche l’anno del quarantennale dell’uscita nelle sale di “Profondo Rosso”, un film che è imprescindibilmente legato alla sua colonna sonora che a tutt’oggi ha toccato i 4 milioni di copie vendute.

Eccezionalmente, il giorno 6 luglio 2015, dalle 19.00 alle 20.00, presso lo Yama Tattoo Studio, Via Urbana 62 (Metro B “Cavour”) Tel. 06/481714 s svolgerò il Meet & Greet con la presenza dei Claudio Simonetti’s GOBLIN. Tutti gli appassionati e i fans in questa occasione potranno incontrare Claudio Simonetti e la band, disponibili per la firma di autografi.

Profondo Rosso – Il Quarantennale

Agli studi Trafalgar di Roma, nel 1975 un giovanissimo Claudio Simonetti con i Goblin, finiva di registrare la colonna sonora del film “Profondo Rosso” diretto da Dario Argento. Ricordiamo che i Goblin subentrarono a Giorgio Gaslini, che per un ‘incopatibilità con il regista abbandono il progetto pur realizzando parte delle musiche, ma non il celebre tema del film.

Pochi avrebbero potuto supporre che la colonna sonora sarebbe diventata celebre quanto il film divenendo, probabilmente, l’unico caso in cui un brano strumentale ha raggiunto il vertice delle charts discografiche rimanendovi per quasi un anno.

Proprio a sottolineare il legame fortissimo tra le immagini e la colonna sonora del film la formula del “live soundtrack” è sembrata la forma più appropriata per celebrare questo anniversario.

Una scommessa vinta quella di Claudio Simonetti che, in questa formula di spettacolo, ha sempre creduto.

Lui, simbolo con i Goblin del cinema di Dario Argento, vero e proprio cult mondiale dell’horror, che esegue con la band le musiche che l’hanno reso famoso nel mondo. Una formula che rende ogni evento unico e irripetibile.

Ricordiamo che che i Claudio Simonetti’s GOBLIN stanno ottenendo con questa formula, un successo straordinario in Italia e all’estero. Oltre diecimila spettatori a Torino, tre volte sold out a Londra, e quindi Dublino, Oslo, Australia e Stati Uniti. Sono numeri che, in una stagione segnata da una crisi economica generale, danno tutta la misura dell’efficacia dello spettacolo .

I Claudio Simonetti’s Goblin saranno in tour con “Profondo Rosso Live Soundtrack, per tutto il 2015. Un successo anche per la Music Show International che nell’idea del “live soundtrack” ha subito creduto supportandola e curandone la produzione. La band alterna il live soundtrack di Profondo Rosso in quelle location come Roma, in cui la band si è esibita più di una volta.

Claudio Simonetti – note biografiche

I Goblin nascono agli inizi degli anni ’70, costituiti da Claudio Simonetti e Massimo Morante e si ispirano a band prog come Yes, Genesis, King Crimson, Gentle Giant e Emerson, Lake & Palmer.

All’inizio del 1975 vengono chiamati da Dario Argento in sostituzione del compositore Giorgio Gaslini, che aveva lasciato il set del film Profondo Rosso in seguito a un conflitto con il regista e scrivono la maggior parte dei brani della colonna sonora, incluso il celebre tema principale. Il successo supera ogni aspettativa: più di un milione di copie vendute, e oltre 52 settimane nelle charts italiane (singoli e album) che segnano l’inizio di un lungo periodo ai vertici della popolarità nazionale.

L’anno successivo i Goblin realizzano Roller, i cui brani non erano stati originariamente composti come musica da film; gli stessi sono stati utilizzati successivamente come colonna sonora del film di George A. Romero Wampyr del 1977.

Nel 1977 la band è scelta ancora una volta da Dario Argento per il suo Suspiria, che diventa un cult.

Nel 1978 ottengono un nuovo successo incidendo la colonna sonora del film horror Zombie diretto da George Romero.

Nel corso degli anni successivi, dopo una serie di cambiamenti nella formazione, i Goblin si sciolgono temporaneamente, nonostante le parziali riunificazioni per Tenebrae (1982) e Non Ho Sonno (2000) di Argento.

Music Show International Viale Platone, 24 00136 – Rome, Italy Tel. +39.06.39725530 Fax +39.06.39730776 www.musicshow.it