Uno dei due autori della strage di Erba, Olindo Romano, depone al processo accusando di minacce ed altro una delle vittime della strage da lui e da sua moglie perpetrata – Raffaella Castagna – Romano asserisce che nel dicembre 2005 dovette intervenire per sedare una lite fra sua moglie Rosa Bazzi e la Raffaella Castagna asserendo così che lui e la sua consorte erano continuamente vittime di soprusi e dispetti da parte di quelle che poi sono diventate le vittime del loro assassinio.