Il rimborso delle tasse sospese a causa del terremoto dell’Abruzzo, potranno essere pagate in 120 “comode” rate. E’ quanto affermato in un emendamento del Governo rispetto alla manovra finanziaria. Palazzo Chigi ha reso noto che sarà presentata al Senato la correzione del decreto legge sulla manovra al fine di poter ripartire il pagamento delle tasse per i terremotati in 10 anni anziché in 5.