Il boss Giacomo Alberto sarebbe già in carcere, l’uomo risulta essere il reggente dell’omonimo clan di camorra e fra le tre ordinanze di custodia cautelare ci sarebbe anche il suo nome. Le altre due sono indirizzate a Giuseppe Rollino e Sabato Erbetti, facenti parte di un sodalizio precedentemente costituito per il controllo della zona orientale di Napoli. L’accusa è di estorsione aggravata