I beni sequestrati ammontano a 8 milioni è il dato pervenuto da una intensa operazione coordinata dalla Polizia e dalla Guardia di Finanza fra Vibo Valenzia, Reggio Calabria e Roma. Posti sotto sequestro beni fra cui immobili, società e un’associazione culturale tutti riconducibili a Nicola Fiarè ritenuto elemento di spicco della cosca di San Gregorio d’Ippona. 4 degli 8 milioni sono l’ammontare del sequestro effettuato nei confronti di Fiarè e altri 4 milioni sono stati sequestrati ad un’altra persona attualemente detenuta che risulterebbe vicina al clan Perna.