Sarà aperto nella città sarda un ambulatorio che intende servire tutte quelle persone cosiddette meno abbienti fra cui in particolare gli immigrati e gli extracomunitari. Nell’ambulatorio saranno distribuiti farmaci di fascia C e opererà in locali messi a disposizione dalla parrocchia dei Frati Cappuccini. L’iniziativa è promossa dal Rotary Club di Oristano e a renderla nota è stato il presidente del Rotary Antonio Sulis, che ha inserito l’iniziativa nel suo programma d’insediamento presso l’associazione al momento della nomina alla presidenza.