Eseguite 60 ordinanze di custodia cautelare in carcere da parte degli agenti della Squadra Mobile di Napoli, nei confronti di esponenti del clan Moccia. L’operazione si è svolta principalmente nel comune di Afragola, tutti sono ritenuti colpevoli di reati adducibili al 416 bis che contempla anche estorsione ed usura. Fra gli arrestati anche Filippo Iazzetta marito di una delle figlie del defunto Vincenzo Barbetta capo clan Moccia che fu anche protagonista del film “Un camorrista perbene”.