Ritrovatosi senza lavoro né casa, un tossicodipendente di Treviso, sfrattato dalla sua famiglia, si rifugiava di notte dentro un cassonetto dei rifiuti destinato alla raccolta differenziata della carta. E’ stato sorpreso da un passante che doveva gettare dell’immondizia, il quale ha avvisato i carabinieri che lo hanno tradotto in comando e rifocillato. Il 39enne tossicodipendente è attualmente in cura al SERT di Treviso e ha raccontato di essere stato cacciato di casa perché i familiari probabilmente non ce la facevano più a sopportare i suoi problemi con la droga.