L’associazione segreta denominata P3, di cui avrebbe fatto parte Flavio Carboni, pare abbia potuto contare anche sul contributo del Sottosegretario alla Giustizia, Caliendo. Gli investigatori che si stanno occupando del caso riferiscono anche dell’appoggio a questa associazione, operato da parte del capo degli ispettori, Arcibaldo Miller con probabile coinvolgimento di Antonio Martone Presidente della Commissione per la Valutazione, la Trasparenza e l’Integrità delle amministrazioni pubbliche.