C’è stata una prima intesa fra TELECOM e i sindacati per la questione dei 3700 licenziamenti previsti. I licenziamenti sarebbero stati per il momento congelati fino al 30 luglio, per permettere almeno i primi negoziati. Infatti nei prossimi 15 giorni, i sindacati e l’azienda cercheranno di trovare punti d’incontro soddisfacenti per entrambi e per cercare di arrecare il minor danno possibile ai lavoratori che potranno essere oggetto dei licenziamenti previsti. Il Ministro Sacconi inoltre provvederà a verificare gli strumenti di protezione del reddito e poter accompagnare i lavoratori considerati in esubero ad un prepensionamento.