L’accusa per la Commissione Grandi Rischi è di aver commesso delle fatali negligenze in occasione del disastroso terremoto di L’Aquila dello scorso 6 aprile 2009. E’ stata presentata dalla Procura di L’Aquila, la richiesta di rinvio a giudizio per i componenti della commissione, i quali risultano indagati per omicidio colposo plurimo, in quanto pur essendo in possesso delle nozioni necessarie per fare prevenzione, non avrebbero provveduto ad avvisare in modo adeguato la cittadinanza e le sue istituzioni e né tanto meno si preoccuparono di far evacuare la città che viveva ormai da mesi sotto il timore di un intenso sciame sismico che poi è sfociato con la tragedia dell’aprile 2009. Ciò comporta, secondo la procura di L’Aquila, la quantità di dati necessari per poter indagare i membri della commissione per gravi negligenze, in questo caso per ‘Mancato Allarme’