La dichiarazione è stata data dal Direttore regionale della Sanità piemontese, Michele Di Vittorio. Il problema sarebbe dovuto alla presenza di fibre d’amianto nel territorio che non è stato possibile eliminare del tutto. Di Vittorio ha concluso dicendo: “Spero che con l’andare del tempo la forza dell’incidenza della malattia si riduca”