La dichiarazione è stata fatta, in sede di processo, da un maresciallo dei carabinieri il quale asserisce che il video portato come alibi da uno degli imputati per la faida di San Luca, sarebbe stato in realtà girato dai 90 minuto a 4 ore prima dell’orario riportato sulle immagini. Il video, secondo il suo legale, avrebbe scagionato Sebastiano Vottari dall’accusa di omicidio.