incendioPer quasi un secolo, gli incendi boschivi sono stati visti come una catastrofe ambientale, ma nove ricerche mostrano come, in un ambiente forestale intatto, gli incendi boschivi sono di vitale importanza per il mantenimento della foresta. Un nuovo studio curato dai ricercatori dell’Università del Missouri han studiato gli anelli di crescita degli alberi in Oklahoma e Tennessee per delineare una storia di incendi in quelle zone.

“Molti ecosistemi forestali sono di dipendenti dal fuoco – sostiene Michael Stambaugh, del MU College of Agriculture, Food and Natural Resource – Questo significa che per di mantenere la loro salute e la vitalità, devono essere regolarmente sottoposti a a incendi. Capire la storia del rapporto tra ecosistemi forestali e fuoco ha mantenuto nel passato, ci aiuta a capire come mantenere queste foreste in futuro.”

Per studiare la storia del fuoco in Oklahoma e Tennessee, Stambaugh esaminato gli anelli di crescita di 332 alberi prelevati in otto siti. Lo scienziato rilevato 843 cicatrici fuoco incorporate all’interno degli anelli degli alberi ed è stato in grado di determinare quando e quanto spesso ogni sito ha sperimentato incendi boschivi nel corso degli ultimi 300 anni. Ha per esempio scoperto che pur avendo un clima più umido più fresco, le foreste in Tennessee sperimentato una maggiore frequenza di incendi rispetto a quelle dell’Oklahoma. Egli ha dimostrato come gli incendi erano un fenomeno presente già molto prima all’insediamento euro-americano.

“La storia del fuoco in America è anche la storia degli esseri umani in questo continente”, spiega Stambaugh. “Gli esseri umani sono stati qui per più di 12.000 anni e in tutto il mondo quando arrivano gli esseri umani, compaiono o aumentano gli incendi. Questa è stata una costante per così tanto tempo che l’ecologia della foresta è divenuta dipendente da questi incendi, sempre che non lo fosse già prima dell’arrivo dell’uomo”. Il controllo delle fiamme non sempre ha giocato un ruolo positivo. Per esempio, nella fascia orientale del continente americano gli incendi sono stati combattuti e prevenuti, ma questo non ha aiutato le foreste: 150 anni senza incendi e hanno private del fenomeno di rinnovamento da cui erano oramai dipendenti. Questo significa paradossalmente, che la foresta non è più in grado di proteggersi, e quando si verifica un incendio forestale, le sue conseguenze sono molto più devastanti.

Fonte: http://www.salvaleforeste.it