La questura di Caserta avrebbe preso di mira il prestanome del clan Belforte, Nicola Negro e ha sequestrato beni per 5 milioni di euro, che si trovavano nelle disponibilità dell’imprenditore. Negro è un imprenditore del settore pellami e calzature ed è anche sospettato di riciclaggio di denaro sporco.