Verdini, “mai saputo nulla sull’associazione segreta”

Il coordinatore nazionale del PDL, Denis Verdini, continua a ribadire la sua estraneità ai fatti, rispondendo di non aver preso mai un soldo illecito e lamentandosi che Fini non lo avrebbe tutelato. Verdini ha così dichiarato: “Non ho mai saputo nulla né conosco le attività e le finalità, né sono mai stato contattato da qualcuno”. Così il coordinatore del PDL, Denis Verdini, in una conferenza stampa, ha replicato alle accuse di un suo coinvolgimento nell’inchiesta sulla P3. Verdini ha sottolineato di trovarsi in una situazione paradossale. Non conoscevo Miller né una parte dei partecipanti a quel pranzo del settembre 2009. Io personalmente non ho toccato un soldo e, anzi, nella vicenda del giornale ce ne ho rimessi tanti. Miei e della mia famiglia”. Con l’ultima dichiarazione Verdini ha tentato di spiegare l’operazione di 2,6 milioni di euro a favore del Giornale della Toscana, fatto aspramente contestatogli dai magistrati che lo hanno interrogato.