P3, Napolitano: “Trame inquinanti che turbano e allarmano”

Ricevuti dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, i nuovi componenti del CSM, nella quale occasione il presidente ha ribadito la necessità di regole rigorose contro la pratica di spartizione di interessi delle lobby, citando in esempio i fatti relativi al caso della loggia P3 che aveva precedentemente appellato come come delle ‘squallide consorterie’. Napolitano ha inoltre aggiunto: “Tuttavia spetterà alla magistratura accertare l’effettiva fisionomia e rilevanza penale. Occorre alzare la guardia, ribadisce, contro pratiche spartitorie rispondenti ad interessi lobbistici. Vanno evitati gli scontri istituzionali”.