Ndrangheta: Cangemi e Belcastro restano in carcere

I giudici hanno ritenuto sussistenti tutti gli indizi di colpevolezza nei confronti dei due, restano dunque in carcere Domenico Cangemi e Domenico Belcastro con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso. La decisione è pervenuta dal Tribunale del riesame di Genova, il quale ha respinto la richiesta di scarcerazione precedentemente presentata dagli avvocati degli accusati, poiché sussisterebbero gli indizi di appartenenza all’associazione criminale e dunque restano valide le esigenze di custodia cautelare.