orecchie_posati_086Un uomo si sveglia una mattina con un fastidioso fischio alle orecchie. Un biglietto sul frigo recita: “È morto il tuo amico Luigi. P.S. Mi sono presa la macchina”. Il vero problema è che non si ricorda proprio chi sia, questo Luigi. Inizia così una tragicomica giornata alla scoperta della follia del mondo, una di quelle giornate che ti cambiano per sempre…

Orecchie con la sua veste in bianco e nero ed i toni minimal, è una commedia un po’ stralunata gradevole, che ha per motore la notizia della morte di un amico a proposito del quale il protagonista non ricorda nulla. Le storie all’interno della storia principale, come quella dalle suore e dalla vicina che penetrano in casa del protagonista e poi si azzuffano tra di loro, ai medici strafottenti e cinici, a quella del rapper che prende lezioni private e guadagna un mucchio di soldi, o quella del prete disilluso e dedito al’abuso di alcool, danno vita ad un film/mosaico che rappresenta l’amarezza del vivere ed il disagio ontologico rispetto al mondo circostante. Un film da vedere…

Il film, prodotto da Costanza Coldagelli per Matrioska, in collaborazione con Roma Lazio Film Commission, Frame by Frame, Rec e Timeline, è uno dei quattro progetti internazionali sostenuti e prodotti da Biennale College, alla sua quarta edizione, esperienza innovativa e complessa che integra tutti i Settori della Biennale di Venezia, promuovendo i giovani talenti, realizzato dalla Biennale di Venezia, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale Cinema e si avvale della collaborazione accademica con IFP di New York e del TorinoFilmLab.

Titolo originale: Orecchie
Regia: Alessandro Aronadio

Cast: Daniele Parisi, Francesca Antonelli, Silvana Bosi, Masaria Colucci, Silvia D’Amico, Piera degli Esposti, Ivan Franek, Sonia Gessner, Paolo Giovannucci, Rocco Papaleo, Andrea Purgatori, Re Salvador, Niccolò Senni, Pamela Villoresi, Milena Vukotic, Massimo Wertmüller
Produzione: Matrioska Srl